Category Archives: Società e proc. concorsuali

Il rilievo (indiretto) della meritevolezza del debitore nell’accordo di composizione della crisi Scarica Trib. Milano, Sez. II, 18/11/2016

TRIB. MILANO, SEZ. II, 18/11/2016 «La disciplina della composizione della crisi da sovraindebitamento, come parte della dottrina non ha mancato di evidenziare, appare essere in controtendenza rispetto alla scelte operate dal legislatore in materia di concordato preventivo, essendo il tribunale chiamato a più riprese e sotto diversi profili a verificare la meritevolezza del soggetto sovraindebitato. Lo dimostra la… Read More »

Il dissesto causato da eventi imprevedibili non incide sulla meritevolezza del consumatore sovraindebitato Trib. Napoli, 11/01/2018

TRIB. NAPOLI, 11/01/2018 «Il requisito della meritevolezza del consumatore sovraindebitato sussiste allorquando emerga in giudizio che il dissesto sia dovuto ad una serie di eventi imprevedibile e documentata, quali le difficoltà di salute della ex moglie e la perdita del posto di lavoro dei due figli» (Massima non ufficiale) Il Giudice Designato [Omissis] CONSIDERATO CHE all’udienza dei 30… Read More »

Meritevolezza del consumatore sovraindebitato: il rimborso dei finanziamenti non deve superare un terzo del reddito mensile Trib. Udine, Sez. II, 04/01/2017

TRIB. UDINE, SEZ. II, 04/01/2017 «In generale, il consumatore “meritevole” di accedere alla procedura riservatagli è il soggetto che: a) confidando sull’entità disponibile di reddito e patrimonio, ha ritenuto – in modo ragionevole ed al momento in cui ha assunto l’obbligazione – di poter sempre pagare ogni debito alla scadenza; b) mostra sì una sproporzione tra patrimonio ed… Read More »

La ludopatia non esclude la meritevolezza del consumatore sovraindebitato Trib. Torino, Sez. VI, 08/06/2016

TRIB. TORINO, SEZ. VI, 08/06/2016 «L’art. 12 ter della l. n. 3/12 afferma che il giudice può omologare il piano quando esclude che il consumatore abbia assunto obbligazioni senza la ragionevole prospettiva di poterle adempiere ovvero che abbia colposamente determinato il sovraindebitamento, anche per mezzo di un ricorso al credito non proporzionato alle proprie capacità patrimoniali, Nel caso… Read More »

La meritevolezza del consumatore: definizione e casistica Trib. Pistoia, 28/02/2014

TRIB. PISTOIA, 28/02/2014 «Il comma 3 dell’art. 12-bis L. 3/2012 condiziona l’omologa della proposta di piano del consumatore alla esclusione da parte del giudice delle seguenti due circostanze, anche alternativamente idonee a sortire l’effetto paralizzante: che il consumatore abbia assunto obbligazioni senza la ragionevole prospettiva di poterle adempiere ovvero che abbia colposamente determinato il sovraindebitarnento, anche per mezzo… Read More »

“Speciale” sovraindebitamento Una serie di post con decisioni dedicate al tema

Cari lettori, quest’anno, invece di sospendere le pubblicazioni nel periodo natalizio, abbiamo pensato di programmare una serie di post dedicati al tema del sovraindebitamento. Si tratta di un istituto di sempre maggior applicazione, oltre che di grande interesse, al quale, dunque, dedicheremo lo spazio che precede le festività natalizie e quello che immediatamente le segue, sino all’Epifania, quando… Read More »

Sovraindebitamento: finalmente ammessa la falcidia IVA C. Cost.,22/10/2019-29/11/2019, n. 245

C. COST.,22/10/2019-29/11/2019, N. 245 «Giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale. Fallimento e procedure concorsuali – Procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento del debitore non fallibile – Proposta di accordo di ristrutturazione dei debiti e relativo piano – Divieto di falcidia dei debiti inerenti all’IVA – Irragionevole diversità di disciplina rispetto al concordato preventivo e agli accordi… Read More »

Il Tribunale di Isernia sui presupposti di fallibilità della società in liquidazione e sull’efficacia dei crediti contestati Trib. Isernia, 06/11/2019

TRIB. ISERNIA, 06/11/2019 «Un credito, anche contestato, ben può essere posto a base di una istanza di fallimento, non essendo necessario che l ‘istante disponga di un titolo esecutivo né che abbia conseguito un accertamento giudiziale definitivo, essendo sufficiente, in sede di istruttoria prefallimentare, che l ‘esistenza del credito sia accertata incidentalmente, anche in presenza di contestazioni del… Read More »

Sovraindebitamento: ammissibile la liquidazione anche in presenza del solo stipendio Trib. Matera, 25/07/2019

TRIB. MATERA, 25/07/2019 «É ammissibile il ricorso alla procedura di liquidazione ex art. 14 quinquies legge 3/2012 anche nel caso in cui nel patrimonio del debitore non esistano beni mobili o immobili e questi possa contare solo sul proprio stipendio o sulle entrate della propria attività professionale» (Massima non ufficiale) Il Tribunale di Matera in composizione collegiale, riunito… Read More »

Il creditore insoddisfatto nell’accordo di ristrutturazione può chiedere il fallimento: Trib. Roma 601/2019 Trib. Roma, Sez. XIV, 23/09/2019, n. 601

TRIB. ROMA, SEZ. XIV, 23/09/2019, N. 601 «Con riferimento ai rapporti tra il procedimento di accordo di ristrutturazione dei debiti ex art. 182 bis l. fall. e dichiarazione di fallimento dell’imprenditore che ne sia stato promotore, la legittimazione alla proposizione di istanza di fallimento dell’imprenditore stesso – indipendentemente ed a prescindere dalla pregiudiziale risoluzione dell’accordo – deve riconoscersi… Read More »

Revocatoria fallimentare e prova della scientia decoctionis: notizie di stampa, bilanci, esecuzioni, ritardi A margine di C. App. Ancona, 01/08/2019, n. 1245

Un interessante precedente della Corte di Appello di Ancona (C. App. Ancona, 01/08/2019, n. 1245) si sofferma sulla prova della scientia decoctionis da parte del creditore convenuto in revocatoria fallimentare ai sensi dell’art. 67 L. Fall. Il caso e  i temi La società “X”, in A.S., conviene in giudizio la società “Y” per sentire revocare, ex art. 67… Read More »

Riparto fallimentare (parziale e non solo): le SS.UU. su legittimazione e ricorribilità per cassazione Cass. Civ, SS.UU., 26/09/2019, n. 24068

CASS. CIV, SS.UU., 26/09/2019, N. 24068 «Il decreto del Tribunale che dichiara esecutivo il piano di riparto parziale, pronunciato sul reclamo avente ad oggetto il provvedimento del giudice delegato, nella parte in cui decide la controversia concernente, da un lato, il diritto del creditore concorrente a partecipare al riparto dell’attivo fino a quel momento disponibile e, dall’altro, il… Read More »

La Suprema Corte torna sulla responsabilità dell’amministratore “testa di legno” Cass. Pen., Sez. III, 07/05/2019, n. 19213

La Suprema Corte, con una recente sentenza della terza sezione penale (Cass. Pen., Sez. III, 07/05/2019, n. 19213), torna sulla vexata quaestio dell’amministratore “testa di legno”, ribadendo, sia pure con un pronunciamento specificatamente relativo alla materia tributaria, ma espressione di un principio generale dotato di notevole forza espansiva, che l’accettazione della carica in questione implica di per se… Read More »