Category Archives: Diritto civile==========

Danno da nascita indesiderata: presupposto e dovere informativo del medico Cass. Civ., Sez. III, 15/01/2021, n. 653

CASS. CIV., SEZ. III, 15/01/2021, N. 653 «L’accertamento di processi patologici che possono provocare, con apprezzabile grado di probabilità, rilevanti anomalie o malformazioni del nascituro consente il ricorso all’interruzione volontaria della gravidanza, ai sensi dell’art. 6, lett. b) della legge n. 194/78, laddove determini nella gestante -che sia stata compiutamente informata dei rischi- un grave pericolo per la… Read More »

Fondo patrimoniale e debiti contratti nell’esercizio dell’impresa Cass. Civ., Sez. III, 08/02/2021

CASS. CIV., SEZ. III, 08/02/2021, N. 2904 «Con riferimento ai debiti derivanti dall’attività professionale o d’impresa del coniuge, anche se la circostanza che il debito sia sorto nell’ambito dell’impresa o dell’attività professionale non è di per sé idonea ad escludere in termini assoluti che esso sia stato contratto per soddisfare i bisogni della famiglia, risponde invero a nozione… Read More »

Non è necessaria la denunzia del sinistro se l’assicuratore ne è venuto comunque a conoscenza Cass. Civ., Sez. VI-3, ordinanza 26/01/2021, n. 1699

CASS. CIV., SEZ. VI-3, ORDINANZA 26/01/2021, N. 1699 «Ove l’istituto assicuratore venga a conoscenza della pretesa risarcitoria aliunde, anche in assenza della raccomandata di cui al Codice delle Assicurazioni Private, articolo 148, si deve ritenere che la ratio di tale norma sia stata egualmente soddisfatta. Ed infatti, l’onere imposto al danneggiato può essere soddisfatto anche con atti equipollenti… Read More »

Natura extracontrattuale della responsabilità sanitaria nei confronti degli eredi azionatisi iure proprio Trib. Crotone, 26/06/2020, n. 557

TRIB. CROTONE, 26/06/2020, N. 557 «La natura contrattuale della responsabilità sanitaria e del personale sanitario da essa dipendente (risultando la fattispecie in esame sottratta ratione temporis alla disciplina dettata dall’art. 7 comma 3 della L. n. 24/2017) è predicabile solo limitatamente al risarcimento del danno richiesto iure successionis. Invero, soltanto con riguardo ai pregiudizi che hanno attinto la… Read More »

Effetti della risoluzione della transazione e riflessi di quest’ultima a fini ricognitivi del debito transatto: un precedente ambrosiano Trib. Milano, Sez. XIV, Sez. Spec. Impr. A, 02/09/2019, n. 7938

TRIB. MILANO, SEZ. XIV, SEZ. SPEC. IMPR. A, 02/09/2019, N. 7938 «L’inadempimento di una transazione determinato da costanti e ripetuti ritardi nei pagamenti concordati, ciascuno di essi costituente specifico inadempimento, può legittimamente fondare la risoluzione della transazione stessa con conseguente riviviscenza dell’intero credito e del correlativo diritto di agire in giudizio nei confronti della parte debitrice. La sottoscrizione… Read More »

Il licenziamento orale va provato dal lavoratore Cass. Civ., Sez. Lav., 08/01/2021, n. 149

CASS. CIV., SEZ. LAV., 08/01/2021, N. 149 «La mera cessazione definitiva nell’esecuzione delle prestazioni derivanti dal rapporto di lavoro non è di per sé sola idonea a fornire la prova del licenziamento, trattandosi di circostanza di fatto di significato polivalente, in quanto può costituire l’effetto sia di un licenziamento, sia di dimissioni, sia di una risoluzione consensuale. Tale… Read More »

Responsabilità medica: la cartella clinica incompleta può fondare la prova del nesso causale Cass. Civ., Sez. III, 18/02/2021, n. 4424

CASS. CIV., SEZ. III, 18/02/2021, N. 4424 «La difettosa tenuta della cartella clinica da parte dei sanitari non può pregiudicare sul piano probatorio il paziente, cui, in ossequio al principio di vicinanza della prova, è dato ricorrere a presunzioni se sia impossibile la prova diretta a causa del comportamento della parte contro la quale doveva dimostrarsi il fatto… Read More »

Il Codice del consumo si applica anche al contratto preliminare di acquisto di immobili Cass. Civ., Sez. VI, 14/01/2021, n. 497

CASS. CIV., SEZ. VI, 14/01/2021, N. 497 «Ricorrendo i prescritti requisiti soggettivi, la normativa di cui agli articoli 33 e ss. del Codice del Consumo si applica al preliminare di acquisto di beni immobili in quanto, al di là del tipo contrattuale di specie, ciò che rileva ai fini della tutela del consumatore è la mera conclusione di… Read More »

Morte dell’animale d’affezione e danno non patrimoniale: risarcibilità e onere della prova Trib. La Spezia, 31/12/2020, n. 660

TRIB. LA SPEZIA, 31/12/2020, N. 660 «Il rapporto tra padrone ed animale da affezione deve essere oggi ritenuto espressione di una relazione che costituisce occasione di completamento e sviluppo della personalità individuale e, quindi, come vero e proprio bene della persona, tutelato dall’art. 2 della Costituzione, con la conseguenza che, laddove allegato, provato e dotato dei necessari requisiti… Read More »

Patto di non concorrenza del lavoratore: limiti di legittimità e misura del corrispettivo Cass. Civ., Sez. Lav., 26/05/2020, n. 9790

CASS. CIV., SEZ. LAV., 26/05/2020, N. 9790 «Le clausole di non concorrenza sono finalizzate a salvaguardare l’imprenditore da qualsiasi esportazione presso imprese concorrenti del patrimonio immateriale dell’azienda, nei suoi elementi interni (organizzazione tecnica ed amministrativa, metodi e processi di lavoro, eccetera) ed esterni (avviamento, clientela, ecc.), trattandosi di un bene che assicura la sua resistenza sul mercato ed… Read More »