Category Archives: Diritto civile==========

Patto di non concorrenza del lavoratore: limiti di legittimità e misura del corrispettivo Cass. Civ., Sez. Lav., 26/05/2020, n. 9790

CASS. CIV., SEZ. LAV., 26/05/2020, N. 9790 «Le clausole di non concorrenza sono finalizzate a salvaguardare l’imprenditore da qualsiasi esportazione presso imprese concorrenti del patrimonio immateriale dell’azienda, nei suoi elementi interni (organizzazione tecnica ed amministrativa, metodi e processi di lavoro, eccetera) ed esterni (avviamento, clientela, ecc.), trattandosi di un bene che assicura la sua resistenza sul mercato ed… Read More »

Indennità di licenziamento illegittimo per vizi formali: incostituzionale il jobs act C.Cost., 24/06-16/07/2020, n. 150

C.COST., 24/06-16/07/2020, N. 150 «É costituzionalmente illegittimo l’art. 4 del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 23 (Disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183), limitatamente alle parole “di importo pari a una mensilità dell’ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di… Read More »

L’obbligazione sussidiaria del nonno al mantenimento del nipote In nota a Cass. Civ., Sez. VI, 14/07/2020, n. 14951

L’art. 316 bis, 1 comma, cc, che è andato a sostituire ed integrare il vecchio art. 148 cc in punto di obbligo contributivo, dispone: i genitori devono adempiere i loro obblighi nei confronti dei figli in proporzione alle rispettive sostanze e secondo la loro capacita’ di lavoro professionale o casalingo. Quando i genitori non hanno mezzi sufficienti, gli… Read More »

Danni da fauna selvatica: la Cassazione torna a pronunciarsi e fa chiarezza In nota a Cass. Civ., Sez. III, 06/07/2020, n. 13848

Con l’ordinanza Cass. Civ., Sez. III, 06/07/2020, n. 13848 che qui si segnala, la Suprema Corte torna a parlare di responsabilità per i danni cagionati da fauna selvatica (nella specie due cervi che attraversando la strada avevano arrecato danni ad un’autovettura), affermando che in tema di responsabilità extracontrattuale, il danno cagionato dalla fauna selvatica in circolazione è risarcibile… Read More »

L’atto istitutivo di trust cui sia seguito il trasferimento del bene conferito è direttamente revocabile Cass. Civ., Sez. III, 06/07/2020, n. 13883

CASS. CIV., SEZ. III, 06/07/2020, N. 13883 «Nel trust l’atto dispositivo è quello con il quale viene intestato al trustee il bene conferito in trust, il che, però, non comporta che la relativa domanda revocatoria debba essere necessariamente indirizzata negli immediati confronti di quest’atto e che non possa, per ciò stesso, essere utilmente proposta pure nei confronti dell’atto… Read More »

Il datore di lavoro che contesta la richiesta risarcitoria del dipendente deve provare l’aliunde perceptum Cass. Civ., Sez. Lav., 12/05/2020, n. 880

CASS. CIV., SEZ. LAV., 12/05/2020, N. 8801 «Il datore di lavoro che contesti la richiesta risarcitoria pervenutagli dal lavoratore è onerato, pur con l’ausilio di presunzioni semplici, della prova dell’aliunde perceptum o dell’aliunde percipiendum, a nulla rilevando la difficoltà di tale tipo di prova o la mancata collaborazione del dipendente estromesso dall’azienda, dovendosi escludere che il lavoratore abbia… Read More »

Mutuo fondiario: legittimità del piano di ammortamento alla francese Trib. Trani, 03/06/2020, n. 880

TRIB. TRANI, 03/06/2020, N. 880 – EST. DOTT. GIUSEPPE RANA «L’adozione del piano di ammortamento alla francese non comporta alcuna indeterminatezza né alcun effetto anatocistico in violazione dell’art. 1283 cod. civ. perché gli interessi di periodo vengono calcolati solo sul capitale residuo, mentre alla scadenza della rata gli interessi non vengono capitalizzati, ma costituiscono quota interessi della rata… Read More »

Licenziamento per giusta causa: il tempo trascorso dai fatti addebitati non è di per sé incompatibile con l’immediatezza della contestazione Cass. Civ., Sez. Lav., 12/05/2020, n. 8803

CASS. CIV., SEZ. LAV., 12/05/2020, N. 8803 «I requisiti della immediatezza e tempestività condizionanti la validità del licenziamento per giusta causa sono compatibili con un intervallo temporaneo, quando il comportamento del lavoratore consti di una serie di fatti che, convergendo a comporre un’unica condotta, esigono una valutazione globale ed unitaria da parte del datore di lavoro. Il principio… Read More »

Mala gestio dell’intermediario e obblighi di puntuale deduzione dell’inadempimento da parte dell’investitore Cass. Civ., Sez. I, 03/06/2020, n. 10497

CASS. CIV., SEZ. I, 03/06/2020, N. 10497 «In tema di obblighi informativi dell’intermediario, spetta in primo luogo all’investitore dedurre l’inadempimento consistente nella violazione degli obblighi informativi ai quali l’intermediario è tenuto. Ne consegue che, in assenza di una puntuale allegazione del genere, non è possibile per l’intermediario finanziario assolvere correttamente dovere probatorio, che è certamente a suo carico,… Read More »

Cessione d’azienda e fallimento: quando il Fondo di Garanzia può legittimamente non intervenire Cass. Civ., Sez. VI, 23/01/2020, n. 1534

CASS. CIV., SEZ. VI, 23/01/2020, N. 1534 «Posto che il T.F.R. diventa esigibile solo al momento della cessazione del rapporto di lavoro, la circostanza che i ratei maturati fino al momento della cessione d’azienda siano stati (erroneamente) ammessi allo stato passivo nella procedura fallimentare del datore di lavoro cedente non vincola l’istituto previdenziale, il quale in quanto estraneo… Read More »