Category Archives: Processo civile==========

Il datore di lavoro che contesta la richiesta risarcitoria del dipendente deve provare l’aliunde perceptum Cass. Civ., Sez. Lav., 12/05/2020, n. 880

CASS. CIV., SEZ. LAV., 12/05/2020, N. 8801 «Il datore di lavoro che contesti la richiesta risarcitoria pervenutagli dal lavoratore è onerato, pur con l’ausilio di presunzioni semplici, della prova dell’aliunde perceptum o dell’aliunde percipiendum, a nulla rilevando la difficoltà di tale tipo di prova o la mancata collaborazione del dipendente estromesso dall’azienda, dovendosi escludere che il lavoratore abbia… Read More »

Società cancellata e ultrattività del mandato: il difensore di società estinta tra il deposito del ricorso e la sua pubblicazione può notificarlo e coltivare il giudizio di opposizione Cass. Civ., Sez. I, 20/04/2020, n. 7917

CASS. CIV., SEZ. I, 20/04/2020, N. 7917 «Nel caso di estinzione di società per cancellazione avvenuta tra il momento del deposito del ricorso per decreto ingiuntivo e la pubblicazione di esso, il difensore della società, in forza dell’ultrattività del mandato conferitogli con il ricorso, è legittimato a procedere alla notificazione del decreto ed a costituirsi nel giudizio di… Read More »

PCT: Il deposito con modalità telematiche non può essere rifiutato se mancano le marche Cass. Civ., Sez. III, 26/05/2020, n. 9664

CASS. CIV., SEZ. III, 26/05/2020, N. 9664 «Ai sensi del D.L. 18 ottobre 2012, n. 170, art. 16 bis, comma 7, conv. con modifiche in L. 17 dicembre 2012, n. 221, “il deposito con modalità telematiche si ha per avvenuto al momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica… Read More »

Società cancellata e ultrattività del mandato: la notifica dell’impugnazione va fatta presso il difensore Cass. Civ., Sez. VI, 20/05/2020, n. 9213

CASS. CIV., SEZ. VI, 20/05/2020, N. 9213 «Dal principio dell’ultrattività del mandato, in caso del verificarsi di un evento interruttivo nei riguardi della parte che il difensore della stessa non abbia dichiarato in udienza o notificato alle altre parti, discende la validità della notificazione dell’impugnazione effettuata presso il difensore della parte colpita dall’evento, ai sensi dell’art. 330 c.p.c.,… Read More »

Valida la notificazione via PEC all’avvocato anche se tornata la mittente perché la casella è “piena” Cass. Pen., Sez. III, 15/11/2019-11/05/2020, n. 14216

CASS. PEN., SEZ. III, 15/11/2019-11/05/2020, N. 14216 «La notificazione di un atto eseguita ad un soggetto, obbligato per legge a munirsi di un indirizzo di posta elettronica certificata, si ha per perfezionata con la ricevuta con cui l’operatore attesta di avere rinvenuto la cd. casella PEC del destinatario “piena”, da considerarsi equiparata alla ricevuta di avvenuta consegna, in… Read More »

Dalla soft law alla legge atipica: la giustizia riparte dalle linee guida Le conversazioni di Ragionando

La normativa emergenziale ricollegata al COVID-19 ha influito in modo importante sull’amministrazione della Giustizia, determinandone, in prima battuta, la pressochè completa paralisi, poi una modesta ripresa su basi telematiche, infine il riavvio a macchia di leopoardo sul territorio delegando ai capi degli uffici il delicatissimo compito di emanare linee guida finalizzate alla regolamentazione dell’attività. Cosa sono le linee… Read More »

Separazione: la liquidazione delle spese processuali nella fase presidenziale In nota a Cass. Civ., Sez.I, 30/04/2020, n. 8432

L’art. 708, ult. comma, cpc prevede, come noto, che: «contro i provvedimenti di cui al terzo comma si puo’ proporre reclamo con ricorso alla Corte d’appello che si pronuncia in camera di consiglio. Il reclamo deve essere proposto nel termine perentorio di dieci giorni dalla notificazione del provvedimento». Dunque, l’ordinanza presidenziale, contenente i provvedimenti urgenti e provvisori, può… Read More »

Giustizia e coronavirus: interessante esperienza di Torino

In tempo di coronavirus, come noto, anche la Giustiza ha dovuto e deve modificare le proprie regole e lo svolgimento delle proprie attività. Un’esperienza che ci semrba interessante è quella del Foro di Torino ove, il Consiglio dell’Ordine unitamente al Tribunale locale, ha varato diversi protocolli da valere sino alla ripresa delle udienze (ad oggi fissata per tutta… Read More »

Coronavirus: perché non si celebrano le udienze in materia di famiglia?

L’emergenza Coronavirus in Italia ha costretto i cittadini a tante limitazioni di diritti e di possibilità di agire. Tra queste c’è anche quello di celebrare le udienze per tutelare i propri diritti in giudizio. La normativa mergenziale ed in particolare il D.L. 08/03/2020, n. 11, il D.L. 17/03/2020, n. 18 conv. in L. 24/04/2020, n.27, prevedono la sospensione… Read More »

Esecuzione forzata e sopravvenuta caducazione del titolo: rimessione alle Sezioni Unite Ordinanza Cass. Civ., Sez. III, 06/03/2020, n. 6422

In tema di esecuzione forzata, con particolare riferimento alla sopravvenuta caducazione del titolo esecutivo sulla base del quale si procede, con l’ordinanza 06/03/2020, n. 6422, la Sez. III, della Corte di Cassazione, ha rimesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della seguente questione di diritto, già decisa in senso difforme dalle sezioni semplici:… Read More »