Nullo il mutuo fondiario che supera il limite di finanziabilità Cass. Civ., Sez. I, 14/06/2021, n. 16776

CASS. CIV., SEZ. I, 14/06/2021, N. 16776 «Avendo riguardo al mutuo fondiario, il limite di finanziabilità fissato, dal D.Lgs. n. 385 del 1993, art. 38, comma 2, è elemento essenziale del contenuto del contratto e il suo mancato rispetto ne determina la nullità (con possibilità tuttavia, di conversione in ordinario finanziamento ipotecario ove ne sussistano i relativi presupposti)… Read More »

Atto di liberalità mediante bonifico bancario dall’estero e imposta sulle donazioni Cass. Civ., Sez. Trib., 17/03/2021, n. 7428

CASS. CIV., SEZ. TRIB., 17/03/2021, N. 7428 «La liberalità realizzata mediante bonifico bancario da un soggetto residente all’estero in favore di un beneficiario residente in Italia, è soggetto ad imposta sulle donazioni solo se il denaro, al momento della liberalità, è presente nel territorio dello Stato italiano. In ipotesi, tale esistenza nel territorio non può presumersi ex art.… Read More »

Trasformazione di snc in srl e responsabilità in proprio dei soci per le obbligazioni pregresse Cass. Civ., Sez. VI, ordinanza 20/05/2021, n. 13772

CASS. CIV., SEZ. VI, ORDINANZA 20/05/2021, N. 13772 «In caso di trasformazione di s.n.c. in s.r.l., la liberazione dei soci illimitatamente responsabili per le obbligazioni pregresse a mente dell’art. 2500 quinquies cod. civ. costituisce un atto di rinuncia del creditore alla garanzia ex lege in cui si sostanzia la responsabilità dei soci delle società in nome collettivo. Trattasi,… Read More »

Vessazioni ai danni dell’ex coniuge: stalking o maltrattamenti in famiglia? Cass. Pen., Sez. V, 26/05/2021, n. 20861

CASS. PEN., SEZ. V, 26/05/2021, N. 20861 «Il reato di maltrattamenti in famiglia assorbe quello di atti persecutori quando, nonostante l’avvenuta cessazione della convivenza, la relazione tra i soggetti rimanga comunque connotata da vincoli solidaristici, mentre si configura il reato di atti persecutori, nella forma aggravata prevista dall’art. 612-bis c.p., comma 2, quando non residua neppure una aspettativa… Read More »

Sulla possibilità per il C.N.F. di integrare la motivazione della decisione disciplinare impugnata C.N.F., 04/12/2020, n. 234

C.N.F., 04/12/2020, N. 234 «La mancanza di adeguata motivazione (nella specie, peraltro esclusa) non costituisce motivo di nullità della decisione del Consiglio territoriale, in quanto, alla motivazione carente, il Consiglio Nazionale Forense, giudice di appello, può apportare le integrazioni che ritiene necessarie, ivi compresa una diversa qualificazione alla violazione contestata. Il C.N.F. è infatti competente quale giudice di… Read More »

L’assenza dal lavoro della moglie durante il matrimonio va considerata nella valutazione dell’assegno divorzile Cass. Civ., Sez. I, 21/05/2021, n. 14044

CASS. CIV., SEZ. I, 21/05/2021, N. 14044 «Nello stabilire e quantificare l’assegno divorzile, l’assenza dal mondo del lavoro da parte della moglie durante gli anni di matrimonio non costituisce esonero per la stessa dall’onere, laddove in età giovanile ed il possesso di un diploma professionale, di cercare un’occupazione che le consenta di rendersi economicamente autonoma, dovendosi, tuttavia, al… Read More »

Cartella di pagamento non notificata e onere di impugnazione del primo atto successivo Cass. Civ., 08/06/2021, n. 15941

CASS. CIV., 08/06/2021, N. 15941 «È principio consolidato quello secondo cui un’intimazione di pagamento riferita ad una cartella di pagamento notificata e non impugnata può essere contestata solo per vizi propri e non già per vizi suscettibili di rendere nulla od annullabile la cartella di pagamento presupposta. Dunque, è legittima l’iscrizione di ipoteca fiscale su un immobile di… Read More »

La pena detentiva è extrema ratio anche per la diffamazione a mezzo internet Cass. Pen., Sez. V, 17/02/2021, n. 13993

CASS. PEN., SEZ. V, 17/02/2021, N. 13993 «L’irrogazione di una pena detentiva, ancorché sospesa, per il reato di diffamazione connesso ai mezzi di comunicazione (nella specie, Internet), anche se non commesso nell’ambito dell’attività giornalistica, è compatibile con la libertà di espressione garantita dall’art. 10 CEDU soltanto in circostanze eccezionali, qualora siano stati lesi gravemente altri diritti fondamentali, come,… Read More »

Sull’eccezionalità dell’assunzione di prove nel giudizio dinanzi al C.N.F. C.N.F., 22/11/2021, n. 224

C.N.F., 22/11/2021, N. 224 «In tema di procedimento disciplinare, sebbene l’art. 63 RDL n. 37/1934 conferisca al CNF la facoltà di procedere a ogni indagine ritenuta utile, in sede di appello la prova viene assunta solo in casi eccezionali ed in particolare allorché sia stata richiesta e disattesa in primo grado» FATTO In data 16.01.2015 il Sig. [Omissis]… Read More »

L’agevolazione “prima casa” non tollera condizioni sospensive Cass. Civ., Sez. Trib., 21/04/2021, n. 10513

CASS. CIV., SEZ. TRIB., 21/04/2021, N. 10513 «In forza di quanto prescritto dal D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, della Tariffa allegata, Nota 11 bis, nel testo vigente ratione temporis con riguardo alla fattispecie in giudizio, atteso che la dichiarazione espressa del contribuente nell’atto di acquisto di cui alla lett. c), ovvero l’impossidenza su tutto il territorio nazionale… Read More »

Il trasferimento di beni tra coniugi in sede di separazione consensuale è sottoposto a revocatoria fallimentare Cass. Civ., Sez. I, 21/05/2021, n. 14049

CASS. CIV., SEZ. I, 21/05/2021, N. 14049 «L’accordo con il quale i coniugi, nel quadro della complessiva regolamentazione dei loro rapporti in sede di separazione consensuale, stabiliscono il trasferimento di beni immobili, rientra nel novero degli atti suscettibili di revocatoria fallimentare ai sensi degli artt. 67 e 69, L. Fall. non trovando tale azione ostacolo nell’avvenuta omologazione dell’accordo… Read More »

Liquidazione del patrimonio del sovraindebito ed esecuzione immobiliare pendente Trib. Parma, 02/03/2021

TRIB. PARMA, 02/03/2021 «Deve ritenersi ammissibile l’apertura della liquidazione del patrimonio ai sensi dell’art. 14-ter L. 3/2012 anche quando il debitore metta a disposizione della massa dei creditori – come nel caso di specie- il ricavato dalla vendita forzata di un immobile in una procedura esecutiva immobiliare ancora pendente, al netto dei compensi spettanti agli ausiliari del giudice… Read More »