Gli atti interruttivi della prescrizione disciplinare: C.N.F. 42/2019 C.N.F., 12/06/2019, n. 42

C.N.F., 12/06/2019, N. 42 «La prescrizione dell’azione disciplinare è interrotta dall’atto di apertura del procedimento, dalla formulazione del capo di incolpazione, dal decreto di citazione a giudizio per il dibattimento, dalla sospensione cautelare, e comunque da tutti gli atti procedimentali di natura propulsiva (esempio: atti di impugnazione), o probatoria (esempio: interrogatorio dell’avvocato sottoposto al procedimento), o decisoria» FATTO… Read More »

La Corte di Giustizia su riorganizzazione d’impresa soggetta a controllo giudiziale e contratti di lavoro in essere C. Giustizia U.E., Sez. III, 16/05/2019, C-509/17

C. GIUSTIZIA U.E., SEZ. III, 16/05/2019, C-509/17 «La direttiva 2001/23/CE del Consiglio, del 12 marzo 2001, concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative al mantenimento dei diritti dei lavoratori in caso di trasferimenti di imprese, di stabilimenti o di parti di imprese o di stabilimenti, e segnatamente gli articoli da 3 a 5, deve essere interpretata… Read More »

Stalking e maltrattamenti in famiglia: elementi differenziali Cass. Pen., Sez. VI, 15/11/2019, n. 46476

CASS. PEN., SEZ. VI, 15/11/2019, N. 46476 «Il reato di atti persecutori è un reato che può essere commesso da chiunque con atti di minaccia o molestia “reiterati” (reato abituale) e che non presuppone l’esistenza di interrelazioni soggettive specifiche tra l’agente e il soggetto passivo del reato mentre, al di là della lettera della norma incriminatrice (chiunque), il… Read More »

Responsabilità risarcitoria dell’amministratore sociale: natura contrattuale e conseguenze sull’onere della prova Trib. Milano, Sez. XV-Impresa "B", 25/10/2019, n. 9709

TRIB. MILANO, SEZ. XV-IMPRESA “B”, 25/10/2019, N. 9709 «La natura contrattuale della responsabilità dell’amministratore sociale consente alla società che agisca per il risarcimento del danno, o al curatore in caso di sopravvenuto fallimento di quest’ultima, di allegare l’inadempimento dell’organo gestorio quanto ai fatti distrattivi, una volta dimostrati, restando a carico del convenuto l’onere di dimostrare l’utilizzazione delle somme… Read More »

Coppie dello stesso sesso e adozione legittimante: in vista l’intervento delle Sezioni Unite Cass. Civ., Sez. I, ordinanza 11/11/2019, n. 29071

CASS. CIV., SEZ. I, ORDINANZA 11/11/2019, N. 29071 «Involgendo delicatissimi e rilevanti profili di diritto, integra una questione di particolare importanza, e va perciò rimessa al Primo presidente per le conseguenti deliberazioni, la valutazione se il disfavore del legislatore italiano per l’adozione legittimante a favore delle coppie dello stesso sesso, oltre a rappresentare legittimo esercizio della potestà discrezionale… Read More »

Efficacia della sentenza penale definitiva di condanna nel procedimento disciplinare C.N.F., 08/07/2019, N. 46

C.N.F., 08/07/2019, N. 46 «La sentenza penale definitiva di condanna ha efficacia di giudicato nel giudizio disciplinare, quanto all’accertamento del fatto, della sua illiceità penale e della circostanza che l’imputato lo ha commesso (art. 653 cpp), essendo comunque riservata al giudice della deontologia la valutazione della rilevanza disciplinare nello specifico ambito professionale alla luce dell’autonomia dei rispettivi ordinamenti,… Read More »

Danno non patrimoniale subito dai prossimi congiunti: natura e criteri di quantificazione Cass. Civ., Sez. VI-3, ordinanza 31/10/2019, n. 28168

CASS. CIV., SEZ. VI-3, ORDINANZA 31/10/2019, N. 28168 «Il pregiudizio non patrimoniale patito dai prossimi congiunti di persona gravemente ferita, e consistito tanto nell’apprensione per le sorti del proprio caro, quanto nelle forzose rinunce indotte dalla necessità di prestare diuturna e prolungata assistenza alla vittima, è un danno identico per natura, ma diverso per oggetto, dal pregiudizio patito… Read More »

Copertura assicurativa su aree equiparate alle strade di uso pubblico: la parola alle S.U. Cass. Civ., Sez. III, ordinanza 18/12/2019, n. 33675

CASS. CIV., SEZ. III, ORDINANZA 18/12/2019, N. 33675 «Va rimesso alle Sezioni Unite il quesito se l’art. 122 del codice delle assicurazioni private debba interpretarsi, alla luce della giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, nel senso che la nozione di circolazione su aree equiparate alle strade di uso pubblico comprenda e sia riferita a quella su ogni… Read More »

Rilevanza delle condizioni di separazione su an e quantum dell’assegno divorzile Cass. Civ., Sez. I, 11/12/2019, n. 32398

CASS. CIV., SEZ. I, 11/12/2019, N. 32398 «In tema di assegno divorzile, possono verificarsi situazioni concrete rispetto alle quali risulti indifferente lo squilibrio economico-patrimoniale e reddituale tra gli ex coniugi conseguente allo scioglimento del vincolo ai fini dell’attribuzione dell’assegno di divorzio. Ciò può accadere quando, in sede separativa, vi sia stata una definizione dei rapporti economico patrimoniali che… Read More »

Il precetto senza avviso della possibilità di ricorrere al sovraindebitamento non è nullo Trib. Modena, Sez. I, 17/07/2019, n. 1169

TRIB. MODENA, SEZ. I, 17/07/2019, N. 1169 «Il vizio formale del precetto consistente nell’omesso avvertimento di cui all’art. 480 c.p.c., come novellato dal D.L. n. 83/2015, della possibilità di concludere, con l’ausilio di un organismo di composizione della crisi o di un professionista nominato dal giudice, un accordo di composizione della crisi o proporre un piano del consumatore,… Read More »