Avvocati: esclusa la sospensione necessaria del processo disciplinare in pendenza di giudizio penale per gli stessi fatti Cass. Civ., Sez. Un., 16/07/2021, n. 20384

CASS. CIV., SEZ. UN., 16/07/2021, N. 20384 «In tema di procedimento disciplinare nei confronti di avvocati, la L. n. 247 del 2012, articolo 54 (applicabile dal 1 gennaio 2015) disciplina in termini di reciproca autonomia i rapporti tra tale procedimento e quello penale avente ad oggetto gli stessi fatti, dovendo pertanto escludersi la sospensione necessaria del primo giudizio… Read More »

Promessa del fatto del terzo e mancata assunzione dell’obbligo da parte di quest’ultimo: indennizzo o risarcimento del danno? Cass. Civ., Sez. III, ordinanza 13/05/2021, n. 12897

CASS. CIV., SEZ. III, ORDINANZA 13/05/2021, N. 12897 «L’articolo 1381 c.c. prevede, quale conseguenza della mancata assunzione, da parte del terzo, dell’obbligazione o del mancato compimento del fatto promesso, il pagamento di un indennizzo, diverso dal risarcimento del danno il quale spetta quando il promittente non assolva al proprio compito e cioè non si adoperi con la dovuta… Read More »

Delibazione di sentenza ecclesiastica, convivenza triennale dei coniugi e overruling Cass. Civ., Sez. I, 07/07/2021, n. 19271

CASS. CIV., SEZ. I, 07/07/2021, N. 19271 «Deve escludersi che il rigetto della domanda di delibazione, in virtù dell’accertata convivenza triennale dei coniugi dopo la celebrazione del matrimonio comporti una violazione del principio di diritto enunciato dalle Sezioni Unite con sentenza n. 16379 del 2014 (secondo cui la predetta convivenza costituisce una situazione di ordine pubblico ostativa alla… Read More »

L’improvvisa richiesta dei canoni arretrati dopo un lungo periodo di inerzia costituisce abuso del diritto Cass. Civ., Sez. III, 14/06/2021, n. 16743

CASS. CIV., SEZ. III, 14/06/2021, N. 16743 «La buona fede nell’esecuzione del contratto si sostanzia in un generale obbligo di solidarietà che impone a ciascuna delle parti di agire in modo da preservare gli interessi dell’altra, a prescindere tanto da specifici obblighi contrattuali, quanto dal dovere extracontrattuale del “neminem laedere”, ma trova tuttavia il suo limite precipuo nella… Read More »

Danno differenziale: criteri di liquidazione Corte d'appello Roma, Sez. I, 22/04/2021, n. 2957

Ci sono questioni come quella del c.d. danno differenziale, già ostiche e di difficile comprensione per loro natura, che di solito non risultano chiarite nè dal dato normativo, nè da quello giurisprudenziale, nè, ancora, dai contributi dottrinali. Poi, inaspettatamente, capita di imbattersi in una sentenza finalmente chiara e chiarificatrice. Questa è la sentenza 22/04/2021, n. 2957 emessa dalla… Read More »

L’avvocato sospeso deve informare cliente e giudice C.N.F., Parere 08/07/2021, n. 32

C.N.F., PARERE 08/07/2021, N. 32 L’avvocato sospeso è interdetto dall’esercizio della professione, in ogni sua forma. Pertanto, non solo dovrà astenersi dall’effettuare alcuna attività relativa a incarichi in essere – rinunciando pertanto ai medesimi per la durata della sospensione – ma di tale circostanza dovrà necessariamente notiziare tanto l’assistito quanto l’organo giudicante con il quale si relazioni in… Read More »

La restituzione delle somme versate dopo la sentenza di primo grado va richiesta necessariamente in appello Cass. Civ., ordinanza 15/03/2021, n. 7144

CASS. CIV., ORDINANZA 15/03/2021, N. 7144 «La richiesta di restituzione delle somme corrisposte in esecuzione della sentenza di primo grado deve essere formulata, a pena di “decadenza”, con l’atto di appello, se proposto successivamente all’esecuzione della sentenza, essendo ammissibile la formulazione della domanda nel corso del giudizio, sino alla precisazione delle conclusioni, soltanto qualora l’esecuzione della sentenza sia… Read More »

Questioni rilevate d’ufficio: se il G.A. le pone alla base della decisione deve prima provocare il contraddittorio Cons. Stato, Sez. V, 05/07/2021, n. 5119

CONS STATO, SEZ. V, 05/07/2021, N. 5119 «L’art. 73, comma 3, c.p.a. dispone che “se ritiene di porre a fondamento della sua decisione una questione rilevata d’ufficio, il giudice la indica in udienza dandone atto a verbale. Se la questione emerge dopo il passaggio in decisione, il giudice riserva quest’ultima e con ordinanza assegna alle parti un termine… Read More »

L’assegno incompleto vale come promessa di pagamento Cass. Civ., Sez. II, 06/07/2021, n. 19051

CASS. CIV., SEZ. II, 06/07/2021, N. 19051 «Se è vero che l’emissione di un assegno bancario in bianco o postdatato è contrario a norme imperative e dà luogo ad un giudizio negativo sulla meritevolezza degli interessi perseguiti dalle parti, ciò non toglie che il rilievo della nullità del patto di garanzia intercorso tra le parti dirette dell’assegno apre… Read More »

La custodia del proprietario della strada si estende anche alla banchina ed agli elementi accessori Cass. Civ., Sez. III, 09/07/2021, n. 19610

CASS. CIV., SEZ. III, 09/07/2021, N. 19610 «La custodia esercitata dal proprietario o gestore della strada non è limitata alla sola carreggiata, ma si estende ai margini della carreggiata (“banchina”) e altresì, ancora più ampiamente, ai margini gli elementi accessori e pertinenze, anche inerti, atteso che anche le cose normalmente innocue sono suscettibili di assumere ed esprimere potenzialità… Read More »

Il costo del coordinatore genitoriale va ripartito tra i genitori come spesa straordinaria Trib. Mantova, Sez. I, 05/05/2017

TRIB. MANTOVA, SEZ. I, 05/05/2017 «Nel caso in cui venga disposto l’affido condiviso, può comunque disporsi che l’andamento dei rapporti familiari venga monitorato da una figura esterna, qual è il coordinatore genitoriale, il costo delle cui prestazioni dovrà essere sopportato dai genitori nella misura prevista per le spese straordinarie» (Massima non ufficiale) Concisa esposizione delle ragioni di fatto… Read More »

Nomina e ruolo del coordinatore genitoriale Trib. Pordenone, Sez. VI, 30/05/2019

TRIB. PORDENONE, SEZ. VI, 30/05/2019 «Nel caso di contrasti tra genitori non riconducibili alla tutela degli interessi del figlio minore, ma piuttosto all’assenza di una seria maturazione di ciascuno dei genitori medesimi si rende necessaria la nomina di una figura di mediazione in qualità di assistente del Giudice che supporti le parti ogni qualvolta si verifichino situazioni di… Read More »

Coordinatore genitoriale: natura della figura e costi del relativo intevento Trib. Catania, 16/12/2019

TRIB. CATANIA, 16/12/2019 «L’invio in coordinazione costituisce un estremo tentativo di mantenere in capo ai genitori la pienezza delle loro responsabilità genitoriali e dell’autonomia decisionale senza limitazioni di alcun tipo o grado, pur garantendo la protezione dei minori coinvolti ad opera degli stessi genitori in prima persona, che possono così esprimere le loro buone capacità cogenitoriali pur con… Read More »