Category Archives: Obbligazioni e contratti

Contratti bancari: il diritto ad avere copia della documentazione Cass. Civ., Sez. I, 13/09/2021, n. 24641

In tema di contratti bancari, si segnala la sentenza della Cass. Civ., Sez. I, 13/09/2021, n. 24641 che ha espresso il seguente principio di diritto: il diritto spettante al cliente, a colui che gli succede a qualunque titolo o che subentra nell’amministrazione dei suoi beni, ad ottenere, a proprie spese, copia della documentazione inerente a singole operazioni poste… Read More »

Promessa del fatto del terzo e mancata assunzione dell’obbligo da parte di quest’ultimo: indennizzo o risarcimento del danno? Cass. Civ., Sez. III, ordinanza 13/05/2021, n. 12897

CASS. CIV., SEZ. III, ORDINANZA 13/05/2021, N. 12897 «L’articolo 1381 c.c. prevede, quale conseguenza della mancata assunzione, da parte del terzo, dell’obbligazione o del mancato compimento del fatto promesso, il pagamento di un indennizzo, diverso dal risarcimento del danno il quale spetta quando il promittente non assolva al proprio compito e cioè non si adoperi con la dovuta… Read More »

L’improvvisa richiesta dei canoni arretrati dopo un lungo periodo di inerzia costituisce abuso del diritto Cass. Civ., Sez. III, 14/06/2021, n. 16743

CASS. CIV., SEZ. III, 14/06/2021, N. 16743 «La buona fede nell’esecuzione del contratto si sostanzia in un generale obbligo di solidarietà che impone a ciascuna delle parti di agire in modo da preservare gli interessi dell’altra, a prescindere tanto da specifici obblighi contrattuali, quanto dal dovere extracontrattuale del “neminem laedere”, ma trova tuttavia il suo limite precipuo nella… Read More »

L’assegno incompleto vale come promessa di pagamento Cass. Civ., Sez. II, 06/07/2021, n. 19051

CASS. CIV., SEZ. II, 06/07/2021, N. 19051 «Se è vero che l’emissione di un assegno bancario in bianco o postdatato è contrario a norme imperative e dà luogo ad un giudizio negativo sulla meritevolezza degli interessi perseguiti dalle parti, ciò non toglie che il rilievo della nullità del patto di garanzia intercorso tra le parti dirette dell’assegno apre… Read More »

Le SS.UU. sulla cessione di cubatura: natura, forma, trattamento ai fini dell’imposta di registro Cass. Civ., SS.UU., 09/06/2021, n. 16080

CASS. CIV., SS.UU., 09/06/2021, N. 16080 «La cessione di cubatura, con la quale il proprietario di un fondo distacca in tutto o in parte la facoltà inerente al suo diritto dominicale di costruire nei limiti della cubatura assentita dal piano regolatore e, formandone un diritto a sé stante, lo trasferisce a titolo oneroso al proprietario di altro fondo… Read More »

Nullo il mutuo fondiario che supera il limite di finanziabilità Cass. Civ., Sez. I, 14/06/2021, n. 16776

CASS. CIV., SEZ. I, 14/06/2021, N. 16776 «Avendo riguardo al mutuo fondiario, il limite di finanziabilità fissato, dal D.Lgs. n. 385 del 1993, art. 38, comma 2, è elemento essenziale del contenuto del contratto e il suo mancato rispetto ne determina la nullità (con possibilità tuttavia, di conversione in ordinario finanziamento ipotecario ove ne sussistano i relativi presupposti)… Read More »

Assicurazione sulla vita in favore degli eredi: criteri di riparto dell’indennizzo Cass. Civ., SS.UU., 30/04/2021, n. 11421

CASS. CIV., SS.UU., 30/04/2021, N. 11421 «La designazione generica degli “eredi” come beneficiari di un contratto di assicurazione sulla vita, in una delle forme previste dell’art. 1920 c.c., comma 2, comporta l’acquisto di un diritto proprio ai vantaggi dell’assicurazione da parte di coloro che, al momento della morte del contraente, rivestano tale qualità in forza del titolo della… Read More »

Diligenza dell’avvocato: contenuto e onere della prova in giudizio Cass. Civ., Sez. VI, 07/01/2021, n. 56

CASS. CIV., SEZ. VI, 07/01/2021, N. 56 «Nell’adempimento dell’incarico professionale conferitogli, l’obbligo di diligenza da osservare ai sensi del combinato disposto di cui all’art. 1176 c.c., comma 2, ed all’art. 2236 c.c. impone all’avvocato di assolvere, sia all’atto del conferimento del mandato che nel corso dello svolgimento del rapporto, (anche) i doveri di sollecitazione, dissuasione ed informazione del… Read More »

La nullità del contratto di locazione abitativa non registrato è (quasi) sempre relativa Cass. Civ., Sez. III, 09/04/2021, n. 9475

CASS. CIV., SEZ. III, 09/04/2021, N. 9475 «La stipula del contratto di locazione abitativa in forma verbale non seguita da registrazione ne determina la nullità relativa azionabile dal conduttore, ma non dal locatore, né rilevabile d’ufficio dal giudice. Con tale premessa, dunque, la nullità assoluta del contratto di locazione abitativa vede ridotto il proprio ambito di applicazione all’eventualità,… Read More »

Fondo patrimoniale e debiti contratti nell’esercizio dell’impresa Cass. Civ., Sez. III, 08/02/2021

CASS. CIV., SEZ. III, 08/02/2021, N. 2904 «Con riferimento ai debiti derivanti dall’attività professionale o d’impresa del coniuge, anche se la circostanza che il debito sia sorto nell’ambito dell’impresa o dell’attività professionale non è di per sé idonea ad escludere in termini assoluti che esso sia stato contratto per soddisfare i bisogni della famiglia, risponde invero a nozione… Read More »

Effetti della risoluzione della transazione e riflessi di quest’ultima a fini ricognitivi del debito transatto: un precedente ambrosiano Trib. Milano, Sez. XIV, Sez. Spec. Impr. A, 02/09/2019, n. 7938

TRIB. MILANO, SEZ. XIV, SEZ. SPEC. IMPR. A, 02/09/2019, N. 7938 «L’inadempimento di una transazione determinato da costanti e ripetuti ritardi nei pagamenti concordati, ciascuno di essi costituente specifico inadempimento, può legittimamente fondare la risoluzione della transazione stessa con conseguente riviviscenza dell’intero credito e del correlativo diritto di agire in giudizio nei confronti della parte debitrice. La sottoscrizione… Read More »

L’obbligazione sussidiaria del nonno al mantenimento del nipote In nota a Cass. Civ., Sez. VI, 14/07/2020, n. 14951

L’art. 316 bis, 1 comma, cc, che è andato a sostituire ed integrare il vecchio art. 148 cc in punto di obbligo contributivo, dispone: i genitori devono adempiere i loro obblighi nei confronti dei figli in proporzione alle rispettive sostanze e secondo la loro capacita’ di lavoro professionale o casalingo. Quando i genitori non hanno mezzi sufficienti, gli… Read More »

L’atto istitutivo di trust cui sia seguito il trasferimento del bene conferito è direttamente revocabile Cass. Civ., Sez. III, 06/07/2020, n. 13883

CASS. CIV., SEZ. III, 06/07/2020, N. 13883 «Nel trust l’atto dispositivo è quello con il quale viene intestato al trustee il bene conferito in trust, il che, però, non comporta che la relativa domanda revocatoria debba essere necessariamente indirizzata negli immediati confronti di quest’atto e che non possa, per ciò stesso, essere utilmente proposta pure nei confronti dell’atto… Read More »