Category Archives: Diritto civile==========

L’accettazione dell’eredità. Tipi e modi

La successione e l’eredità Con il termine successione si designa il fenomeno del subentrare di un soggetto ad un altro nella titolarità di uno o più diritti. La successione mortis causa presuppone quale, requisito indefettibile, la morte della persona fisica alla quale, giuridicamente, è equiparata “la dichiarazione di morte presunta” ex art. 58, c.c. . La morte dell’individuo,… Read More »

Danno da concessione abusiva di credito e legittimazione attiva del curatore fallimentare Cass. Civ., Sez. I, ordinanza 30/06/2021, n. 18610

CASS. CIV., SEZ. I, ORDINANZA 30/06/2021, N. 18610 «L’erogazione del credito che sia qualificabile come “abusiva”, in quanto effettuata, con dolo o colpa, ad impresa che si palesi in una situazione di difficoltà economico-finanziaria ed in mancanza di concrete prospettive di superamento della crisi, integra un illecito del soggetto finanziatore, per essere egli venuto meno ai suoi doveri… Read More »

Ammissibilità o meno delle “indagini preliminari” del datore di lavoro nell’esercizio del potere disciplinare

L’inizio del procedimento disciplinare Il datore di lavoro, in presenza di fatti e/o nei casi di violazione degli obblighi contrattuali che giustifichino l’applicazione di sanzioni disciplinari, deve contestare preventivamente l’addebito (fatta eccezione per il rimprovero verbale) e sentire a difesa il lavoratore. La contestazione di addebito come testé riferito va comunicata per iscritto, a pena di nullità, al… Read More »

Nullo il mutuo fondiario che supera il limite di finanziabilità Cass. Civ., Sez. I, 14/06/2021, n. 16776

CASS. CIV., SEZ. I, 14/06/2021, N. 16776 «Avendo riguardo al mutuo fondiario, il limite di finanziabilità fissato, dal D.Lgs. n. 385 del 1993, art. 38, comma 2, è elemento essenziale del contenuto del contratto e il suo mancato rispetto ne determina la nullità (con possibilità tuttavia, di conversione in ordinario finanziamento ipotecario ove ne sussistano i relativi presupposti)… Read More »

Il principio di parità di retribuzione uomo-donna ex art. 157 TFUE ha efficacia diretta C. Giustizia U.E., Sez. II, 03/06/2021

C. GIUSTIZIA U.E., SEZ. II, 03/06/2021 «L’articolo 157 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea (TFEU) deve essere interpretato nel senso che ha efficacia diretta nelle controversie tra privati in cui è dedotta l’inosservanza del principio della parità di retribuzione tra lavoratori di sesso maschile e lavoratori di sesso femminile per un “lavoro di pari valore”, sancito in tale… Read More »

La Suprema Corte su contatto sociale, danno catastrofale e danno biologico terminale, danno parentale e tabelle di Milano Cass. Civ., Sez. III, 05/05/2021, n. 11719

CASS. CIV., SEZ. III, 05/05/2021, N. 11719 «L’accettazione del paziente in ospedale, ai fini del ricovero o della visita ambulatoriale, comporta la conclusione di un contratto, avente ad oggetto una prestazione a carico dell’ente ospedaliero assai articolata definita di assistenza sanitaria, che va ben oltre la fornitura di prestazioni alberghiere, comprendendo anche la messa a disposizione di personale… Read More »

Assicurazione sulla vita in favore degli eredi: criteri di riparto dell’indennizzo Cass. Civ., SS.UU., 30/04/2021, n. 11421

CASS. CIV., SS.UU., 30/04/2021, N. 11421 «La designazione generica degli “eredi” come beneficiari di un contratto di assicurazione sulla vita, in una delle forme previste dell’art. 1920 c.c., comma 2, comporta l’acquisto di un diritto proprio ai vantaggi dell’assicurazione da parte di coloro che, al momento della morte del contraente, rivestano tale qualità in forza del titolo della… Read More »

Diligenza dell’avvocato: contenuto e onere della prova in giudizio Cass. Civ., Sez. VI, 07/01/2021, n. 56

CASS. CIV., SEZ. VI, 07/01/2021, N. 56 «Nell’adempimento dell’incarico professionale conferitogli, l’obbligo di diligenza da osservare ai sensi del combinato disposto di cui all’art. 1176 c.c., comma 2, ed all’art. 2236 c.c. impone all’avvocato di assolvere, sia all’atto del conferimento del mandato che nel corso dello svolgimento del rapporto, (anche) i doveri di sollecitazione, dissuasione ed informazione del… Read More »

Danni subiti dal dipendente in occasione di una rapina e responsabilità del datore di lavoro Cass. Civ., Sez. Lav., 25/02/2021, n. 5255

CASS. CIV., SEZ. LAV., 25/02/2021, N. 5255 «La responsabilità dell’imprenditore per la mancata adozione delle misure idonee a tutelare l’integrità fisica del lavoratore discende o da norme specifiche o, nell’ipotesi in cui esse non siano rinvenibili, dalla norma di ordine generale di cui all’art. 2087 c.c., costituente norma di chiusura del sistema antinfortunistico estensibile a situazioni ed ipotesi… Read More »

Volontaria giurisdizione e ricorribilità per cassazione: l’esonero dell’esecutore testamentario Cass. Civ., SS.UU., 16/04/2021, n. 10107

CASS. CIV., SS.UU., 16/04/2021, N. 10107 «In tema di esonero dell’esecutore testamentario dal suo ufficio, in considerazione dell’espresso richiamo all’art. 710 c.c., contenuto nell’art. 750 c.p.c., u.c., il provvedimento del presidente del tribunale è reclamabile davanti al presidente della corte d’appello e la decisione assunta da quest’ultimo non è impugnabile in cassazione con ricorso straordinario ex art. 111… Read More »

La nullità del contratto di locazione abitativa non registrato è (quasi) sempre relativa Cass. Civ., Sez. III, 09/04/2021, n. 9475

CASS. CIV., SEZ. III, 09/04/2021, N. 9475 «La stipula del contratto di locazione abitativa in forma verbale non seguita da registrazione ne determina la nullità relativa azionabile dal conduttore, ma non dal locatore, né rilevabile d’ufficio dal giudice. Con tale premessa, dunque, la nullità assoluta del contratto di locazione abitativa vede ridotto il proprio ambito di applicazione all’eventualità,… Read More »

Danno da nascita indesiderata: presupposto e dovere informativo del medico Cass. Civ., Sez. III, 15/01/2021, n. 653

CASS. CIV., SEZ. III, 15/01/2021, N. 653 «L’accertamento di processi patologici che possono provocare, con apprezzabile grado di probabilità, rilevanti anomalie o malformazioni del nascituro consente il ricorso all’interruzione volontaria della gravidanza, ai sensi dell’art. 6, lett. b) della legge n. 194/78, laddove determini nella gestante -che sia stata compiutamente informata dei rischi- un grave pericolo per la… Read More »

Fondo patrimoniale e debiti contratti nell’esercizio dell’impresa Cass. Civ., Sez. III, 08/02/2021

CASS. CIV., SEZ. III, 08/02/2021, N. 2904 «Con riferimento ai debiti derivanti dall’attività professionale o d’impresa del coniuge, anche se la circostanza che il debito sia sorto nell’ambito dell’impresa o dell’attività professionale non è di per sé idonea ad escludere in termini assoluti che esso sia stato contratto per soddisfare i bisogni della famiglia, risponde invero a nozione… Read More »