Fallimento e procedure concorsuali: non serve la notifica dell’avviso di accertamento o di addebito Corte Cass., Sezioni Unite, 11/11/2021, n. 33408

By | 17/11/2021

Con la decisione 11/11/2021, n. 33408 le Sezioni Unite si sono pronunciate in materia di fallimento e procedure concorsuali emanando il seguente principio di diritto:

ai fini dell’ammissibilità della domanda d’insinuazione proposta dall’agente della riscossione e della verifica in sede fallimentare del diritto al concorso del credito tributario o di quello previdenziale, non occorre che l’avviso di accertamento o quello di addebito contemplati dagli artt. 29 e 30 del d.l. n. 78/10, conv. con l. n. 122/10, siano notificati, ma è sufficiente la produzione dell’estratto di ruolo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.