I limiti della legittimazione ad appellare le sentenze di primo grado da parte del Procuratore Generale della Corte d’appello Cass. Pen., Sez. VI, ordinanza 18/10/2022-05/12/2022, n. 46038

CASS. PEN., SEZ. VI, ORDINANZA 18/10/2022-05/12/2022, N. 46038 «A fronte dei dubbi interpretativi e dei contrasti che si sono già registrati tra le decisioni adottate dalle diverse Sezioni della Corte di cassazione, sia con riferimento all’appello, che al ricorso immediato per cassazione proposti dal procuratore generale della corte di appello avverso una sentenza appellabile emessa da un giudice… Read More »

In caso di morte del sovraindebitato la procedura continua nei confronti degli eredi Trib. Vicenza, Sez. I, 17/07/2022

TRIB. VICENZA, SEZ. I, 17/07/2022 «In caso di decesso del sovraindebitato la procedura di liquidazione prosegue nei confronti degli eredi in via di applicazione analogica dell’art. 121 L. Fall. e, oggi, in virtù del richiamo operato dall’art. 270 all’art. 35 C.C.I.I» (Massima non ufficiale) FATTO Vista la comunicazione del Liquidatore riguardo la morte della sig.ra [Omissis]; considerato che,… Read More »

Responsabilità medica: decorrenza della prescrizione e sviluppo delle conoscenze scientifiche Cass. Civ., Sez. III, 17/10/2022, n. 30380

CASS. CIV., SEZ. III, 17/10/2022, N. 30380 «Il termine di prescrizione del diritto al risarcimento del danno da parte di chi assume di aver contratto una patologia medica per fatto doloso o colposo di un terzo decorre, a norma degli artt. 2935 e 2947, comma 1, c.c., non dal giorno in cui il terzo determina la modificazione causativa… Read More »

Le SS.UU. sui requisiti formali della procura speciale alle liti Cass. Civ., SS.UU., 09/12/2022, n. 36057

CASS. CIV., SS.UU., 09/12/2022, N. 36057 «A seguito della riforma dell’art. 83 cod. proc. civ. disposta dalla legge n. 141 del 1997, il requisito della specialità della procura, richiesto dall’art. 365 cod. proc. civ. come condizione per la proposizione del ricorso per cassazione (del controricorso e degli atti equiparati), è integrato, a prescindere dal contenuto, dalla sua collocazione… Read More »

Sovraindebitamento di s.n.c. e dei soci: coordinamento tra le procedure Trib. Rimini, 01/11/2022, 2/2022 (Trib. Rimini, 01/11/2022, 3/2022)

TRIB. RIMINI, 01/11/2022, 2/2022 «Le procedure di specie (una incardinata dalla s.n.c e una dai soci della medesima) devono intendersi reciprocamente collegate e condizionate in quanto gran parte dei debiti personali dei soci hanno origine da garanzie da questi ultimi prestate a favore dei creditori sociali e, soprattutto, l’accordo prevede il soddisfacimento dei creditori sociali mediante l’attivo di… Read More »

Fideiussioni non omnibus: la nullità delle clausole oggetto del provvedimento Banca d’Italia 55/2005 può essere parziale Trib. Milano, Sez. Spec. Impr A, 22/12/2021, n. 10643

TRIB. MILANO, SEZ. SPEC. IMPR A, 22/12/2021, N. 10643 «L’estensione alle fideiussioni non omnibus della nullità delle clausole oggetto del provvedimento n.55/2005 della Banca d’Italia relativo a quelle omnibus può comportare anche la sola nullità parziale della fideiussione e non, invece, la nullità totale della medesima in tutte le ipotesi in cui, a mente di quanto disposto dall’art.… Read More »

Limiti della responsabilità del liquidatore per le obbligazioni tributarie: la questione alle SS.UU. Cass. Civ., Sez. Trib., ordinanza 06/12/2022, n. 35805

CASS. CIV., SEZ. TRIB., ORDINANZA 06/12/2022, N. 35805 «Sussistono rilevanti questioni interpretative al fine di stabilire se l’azione dell’Amministrazione finanziaria nei confronti del liquidatore di una società presupponga o meno l’accertamento del debito tributario e la sua iscrizione a ruolo, con particolare riferimento al caso in cui sia intervenuta la cancellazione della società di capitali dal registro delle… Read More »

Azione diretta del terzo trasportato ex art. 141 Cod. Ass.: presupposti

CASS. CIV., SS.UU., 30/11/2022, N. 35318 «L’azione diretta prevista dall’art. 141 cod. ass. in favore del terzo trasportato è aggiuntiva rispetto alle altre azioni previste dall’ordinamento e mira ad assicurare al danneggiato una tutela rafforzata, consentendogli di agire nei confronti dell’assicuratore del vettore e di ottenere il risarcimento del danno a prescindere dall’accertamento della responsabilità dei conducenti dei… Read More »

Estinzione del reato per prescrizione non rilevata e revoca delle statuizioni civili Cass. Pen., SS.UU., 28/04/2022, n. 39614

CASS. PEN., SS.UU., 28/04/2022, N. 39614 «Il giudice di appello che, nel pronunciare declaratoria di estinzione del reato per prescrizione, pervenga alla conclusione – sia sulla base della semplice “constatazione” di un errore nel quale il giudice di primo grado sia incorso, sia per effetto di “valutazioni” difformi – che la causa estintiva è maturata prima della sentenza… Read More »

Danno da evasione fiscale (e non solo): istruzioni per l’uso Cass. Civ., SS.UU., 12/10/2022, n. 29862

CASS. CIV., SS.UU., 12/10/2022, N. 29862 Il danno causato dall’evasione fiscale, allorché questa integri gli estremi di un reato commesso dal contribuente o da persona che del fatto di quest’ultimo debba rispondere direttamente nei confronti dell’erario, non può farsi coincidere automaticamente con il tributo evaso, ma deve necessariamente consistere in un pregiudizio ulteriore e diverso”, ricorrente qualora l’evasore… Read More »

Sinistro avvenuto in area privata coperto da RCA: si consolida l’indirizzo interpretativo Cass. Civ., Sez. III, ordinanza 23/11/2022, n. 34437 (e Cass. Civ., Sez. VI, 21/09/2022, n. 27572 ; Cass. Civ., SS.UU., 30/07/2021, n. 21983)

CASS. CIV., SEZ. III, ORDINANZA 23/11/2022, N. 34437 «L’art. 122 cod. ass. deve essere interpretato nel senso che la disciplina dell’assicurazione della r.c.a. (e quindi l’obbligo dell’assicuratore di indennizzare direttamente la vittima) deve trovare applicazione in tutti i casi in cui il danno è derivato dall’uso d’un veicolo a motore “in modo conforme alla sua funzione abituale”, a… Read More »

Avvocato non cassazionista e jus postulandi dinanzi al CNF CNF, 26/09/2022, n. 146

CNF, 26/09/2022, N. 146 «L’avvocato può adire personalmente il Consiglio Nazionale Forense anche se non Cassazionista solo nell’ambito del (proprio) procedimento disciplinare (purché non sia privo dell’esercizio della professione in quanto cancellato o sospeso con provvedimento già esecutivo), valendo infatti negli altri casi la regola generale secondo cui le funzioni di rappresentanza e difesa avanti qualsiasi giurisdizione speciale… Read More »

Interruzione del processo in seguito a dichiarazione del fallimento e termine per la riassunzione: la Suprema Corte conferma il proprio orientamento Cass. Civ., Sez. I, ordinanza 21/11/2022, n. 34247

CASS. CIV., SEZ. I, ORDINANZA 21/11/2022, N. 34247 «In caso di apertura del fallimento, l’interruzione del processo è automatica ai sensi dell’art. 43, comma 3, l. fall., ma il termine per la relativa riassunzione o prosecuzione, per evitare gli effetti di estinzione di cui all’art. 305 c.p.c. e al di fuori delle ipotesi di improcedibilità ai sensi degli… Read More »