Ddl stabilità 2014 e marca da otto che diventa da venticinque: #continuiamocosìfacciamocidelmale

By | 17/10/2013


Ve la ricordate la cara, vecchia ‘marca da otto‘?

Beh, state pronti a scordarvela, visto che sta per diventare “la marca da venticinque”.

Lo prevede l’art. 18, comma 22, lett. a, del recente ddl stabilità 2014, che non si limita solo a questo, ma, già che c’è, riduce di un terzo i compensi del gratuito patrocinio nel processo penale (art. 18, comma 22, lett. b, che introduce l’art. 106 bis del DPR 115/2002), prevede un contributo di cinquanta euro per chi debba sostenere l’esame da Avvocato (che diventa di settantacinque euro per chi intenda cimentarsi nel divenire cassazionista; art. 18, commi 16 e 17), introduce un bollo da sedici euro sulle istanze trasmesse telematicamente alla pubblica amministrazione (art. 18, 1° e 2° comma) e sugli atti da essa rilasciati per tale via (art. 18, 3° e 4° comma), modifica in modo sinistro il metodo di calcolo del valore della lite nel processo tributario, che, secondo il ddl stabilità 2014, dovrà essere determinato “per ciascun atto impugnato anche in appello” (art. 18, comma 14, lett.a).

L’aspetto particolare della manovra di cui sopra è che il taglio dei compensi nel gratuito patrocinio (nonché l’aumento della marca da otto), serviranno a “consentire l’assunzione di magistrati ordinari vincitori di concorso“, così come candidamente riportato a margine del dell’art. 18, comma 22, del ddl stabilità 2014 in questione.

Come dire: i prossimi giudici che verranno assegnati ai vari uffici ci saranno debitori almeno di una parte del proprio stipendio.

Per il resto, cari colleghi, niente di nuovo sotto il sole: nuove tasse, contributi, bolli, perversi meccanismi di calcolo etc.

Vi ricordate la frase di Nanni Moretti nel film ‘Bianca’?

Continuiamo così. Facciamoci del male“.

Un caro saluto

Admin 😕

Documenti & materiali

Scarica il ddl stabilità 2014

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.