Ufficio per il processo al via: bando per 1500 tirocinanti Pubblicato in GU il decreto ministeriale per l’attuazione dell’ufficio per il processo


Prende le mosse l’«ufficio per il processo» istituito dall’art. 16-octies del DL 179/2012. Il 2 novembre, infatti, è stato pubblicato in GU il decreto del Ministero della Giustizia per l’attuazione dell’ufficio per il processo previsto dal citato decreto legge.

Ma che cos’è l’ufficio per il processo? Una prima definizione la fornisce il predetto art. 16-octies che lo ha istituito:

Al fine di garantire la ragionevole durata del processo, attraverso l’innovazione dei modelli organizzativi ed assicurando un più efficiente impiego delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione sono costituite, presso le corti di appello e i tribunali ordinari, strutture organizzative denominate ‘ufficio per il processo’, mediante l’impiego del personale di cancelleria e di coloro che svolgono, presso i predetti uffici, il tirocinio formativo a norma dell’articolo 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, o la formazione professionale dei laureati a norma dell’articolo 37, comma 5, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111. Fanno altresì parte dell’ufficio per il processo costituito presso le corti di appello i giudici ausiliari di cui agli articoli 62 e seguenti del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, e dell’ufficio per il processo costituito presso i tribunali, i giudici onorari di tribunale di cui agli articoli 42 ter e seguenti del regio decreto 30 gennaio 1941, n.12.

E, dunque, come previsto dal secondo comma del predetto art. 16-octies, il Ministero della Giustizia ha emanato in data 1/10/2015 il relativo decreto di attuazione.

Secondo il Ministero, l’ufficio per il processo rappresenta «un progetto di miglioramento del servizio giustizia, che partendo da prassi virtuose di revisione dei moduli organizzativi del lavoro del magistrato e delle cancellerie, consente di supportare i processi di innovazione negli uffici giudiziari». Ed, infatti, il Ministero annuncia di aver «posto in essere un programma di interventi, organizzativi e normativi, per fornire a Tribunali e Corti di appello, la cornice normativa, le prime risorse finanziarie e strumenti informatici per avviare l’organizzazione di strutture di staff in grado di affiancare il giudice nelle attività d’ufficio. I singoli uffici giudiziari, nell’ambito della loro autonomia, potranno dare la completa attuazione all’avvio di strutture di supporto e assistenza all’attività giurisdizionale dei magistrati. Le attività che possono svolgersi nell’Ufficio per il processo sono di vario contenuto, anche in relazione al soggetto che le svolge: ricerca dottrinale e dei precedenti giurisprudenziali, stesura di relazioni, massimazione di sentenze, collaborazione diretta con il magistrato per la preparazione dell’udienza, rilevazione dei flussi dei dati statistici etc.»

L’ufficio per il processo è anche un intervento che consente ai giovani di avere un’ulteriore opportunità formativa, affinché i giovani laureati possano acquisire strumenti di concretezza operativa a completamento della formazione universitaria. Formazione che consentirà maggiore consapevolezza e dinamismo culturale sull’innovazione tecnologica, organizzativa nelle future funzioni di magistrati, avvocati o altri operatori del diritto.

Proprio a tal fine, il Ministero della giustizia, con decreto del 20/10/2015 pubblicato in GU in data 04/11/2015, ha indetto la procedura per la selezione di 1502 tirocinanti ai fini dello svolgimento, da parte di coloro che hanno svolto il periodo di perfezionamento di cui all’articolo 37, comma 11, del DL 98/2011, di un ulteriore periodo di perfezionamento della durata di dodici mesi.

Per i vincitori del bando è attribuita una borsa di studio di importo non superiore a 400 euro mensili, a condizione che il candidato ne faccia espressa richiesta nella domanda di partecipazione. Le domande potranno essere presentate entro il 19/11/2015 (ore 23.59) e secondo le modalità indicate dal provvedimento del Ministero del 03/11/2015.

Sul sito del Ministero è possibile accedere alla procedura per la registrazione e compilazione della domanda on line.

Documenti & Materiali

Scarica il testo del decreto 1/10/2015 Ministero della Giustizia «Misure per l’attuazione dell’ufficio per il processo, a norma dell’articolo 16-octies del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179 convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221» pubblicao in GU in data 02/11/2015
Scarica il testo del DL 179/2012 e succ. mod. e int.
Scarica il testo del decreto 20/10/2015 Mnistero della Giustizia «Indizione della procedura di selezione di 1502 tirocinanti ai fini dello svolgimento, da parte di coloro che hanno svolto il periodo di perfezionamento di cui all’articolo 37, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, di un ulteriore periodo di perfezionamento della durata di dodici mesi» pubblicato in GU in data 04/11/2015

Print Friendly, PDF & Email
Avv. Claudia Gianotti
Author: Avv. Claudia Gianotti

Avvocato, nata a Pesaro il 08 settembre 1982. Iscritta all’Albo degli Avvocati di Pesaro dal 2011. Autrice e componente della redazione. Cura, in particolare, la sezione fiscale di Ragionando_weblog - ISSN 2464-8833

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.