Tag Archives: notifiche pec

Notifiche PEC: la Cassazione conferma che il RegIndE prevale sull’INI-PEC Cass. Civ., Sez. VI, ordinanza 27/09/2019, n. 24160

CASS. CIV., SEZ. VI, ORDINANZA 27/09/2019, N. 24160 «Per una valida notifica tramite PEC si deve estrarre l’indirizzo del destinatario solo dal pubblico registro ReGIndE e non dal pubblico registro INI- PEC» (Massima non ufficiale) RILEVATO CHE per quello che è dato leggere nel ricorso, in data 5 giugno 2018, il giudice istruttore del Tribunale di [Omissis] rilevava… Leggi tutto »

Notificazioni: la pec sostituisce il domicilio in cancelleria, anche se non è espressamente indicata Nota a Cass. Civ, sez. VI, 23/05/2019, n.14140

«In materia di notificazioni al difensore, a seguito dell’introduzione del domicilio digitale (art. 16-sexies d.l. n. 179/2012) che corrisponde all’indirizzo PEC che ciascun avvocato ha indicato al Consiglio dell’Ordine di appartenenza, non è più possibile procedere, ai sensi dell’art. 82 r.d. n. 37/1934, alle comunicazioni o alle notificazioni presso la cancelleria dell’ufficio giudiziario innanzi al quale pende la… Leggi tutto »

La Corte d’Appello di Milano rimette alla consulta il limite di orario per le notifiche PEC (ma la Cassazione non sembra d’accordo) C. App. Milano, Sez. I, ordinanza 16/10/2017 e Cass. Civ., Sez. III, 21/09/2017, n. 21915

Con una recente ed articolata ordinanza (C. App. Milano, Sez. I, ordinanza 16/10/2017), la Corte di Appello di Milano ha rimesso alla Consulta la decisione sulla legittimità costituzionale dell’art. 16-septies D.L. 179/2012, conv in L. 221/20121, nella parte in cui tale disposizione rende applicabile alle notifiche a mezzo PEC il medesimo limite di orario (non prima delle ore… Leggi tutto »

Nulla la notifica della riassunzione (e giudizio estinto) se manca la dicitura “notifica ai sensi della legge n. 53 del 1994” nell’oggetto della PEC Breve nota critica a G.d.P. Brescia 24/11/2017, n. 1848

Nell’affrontare il delicatissimo tema della nullità delle notifiche a mezzo PEC abbiamo più volte commentato in senso sfavorevole diverse pronunce giurisprudenziali che, sulla scia di impostazioni di stampo formalistico, hanno fatto rigida applicazione del regime delle nullità processuali, finendo inevitabilmente con il comprimere il diritto di difesa senza alcuna effettiva ragione. Il caso e la decisione E tuttavia… Leggi tutto »

Validità della notifica a mezzo pec anche in difetto di elezione di domicilio nel circondario Cass. Civ., VI, ordinanza 14/09/2017, n. 2133

«Nel mutato contesto normativo, la domiciliazione ex lege presso la cancelleria dell’autorità giudiziaria, innanzi alla quale è in corso il giudizio, ai sensi dell’art. 82 del r.d. n. 37 del 1934, consegue soltanto ove il difensore, non adempiendo all’obbligo prescritto dall’art. 125 c.p.c. per gli atti di parte e dall’art. 366 c.p.c. specificamente per il giudizio di cassazione,… Leggi tutto »

“REPLAY”- 2017: La notifica della sentenza a mezzo pec effettuata dal cancelliere è idonea a far decorrere il termine breve per impugnare Cass. Civ., Sez. I, 20/04/2017 n. 9974

La notifica del testo integrale della sentenza reiettiva del reclamo avverso la sentenza dichiarativa di fallimento, effettuata dal cancelliere mediante posta elettronica certificata (PEC), è idonea a far decorrere il termine breve per l’impugnazione in cassazione ex art. 18, comma 14, l.fall., non ostandovi il nuovo testo dell’art. 133, comma 2, c.p.c.  secondo il quale la comunicazione del… Leggi tutto »

La notifica della sentenza a mezzo pec effettuata dal cancelliere è idonea a far decorrere il termine breve per impugnare Cass. Civ., Sez. I, 20/04/2017 n. 9974

La notifica del testo integrale della sentenza reiettiva del reclamo avverso la sentenza dichiarativa di fallimento, effettuata dal cancelliere mediante posta elettronica certificata (PEC), è idonea a far decorrere il termine breve per l’impugnazione in cassazione ex art. 18, comma 14, l.fall., non ostandovi il nuovo testo dell’art. 133, comma 2, c.p.c.  secondo il quale la comunicazione del… Leggi tutto »