Tag Archives: assegno divorzile

“REPLAY”- 2017: L’assegno una tantum esclude la reversibilità? La questione è rimessa alle Sezioni Unite. In nota a Ordinanza interlocutoria Cass. Sez. I,10/05/2017, n. 11453

Ai sensi dell’art. 5/8 L. 01/012/1970, n. 898 (legge divorzio), la liquidazione una tantum del coniuge, in sede di divorzio, esclude che il coniuge ‘liquidato’ possa avanzare «alcuna successiva domanda di contenuto economico». In altre parole, quando in sede di divorzio i coniugi si accordano per la corresponsione in unica soluzione dell’assegno divorzile di uno a favore dell’altro,… Leggi tutto »

Share

La revisione dell’assegno divorzile alla luce dei principi espressi nella nota sentenza S.U., n. 11504/2017 In nota a sentenza Cass. Civ., Sez. I, 22/06/2017, n. 15481

Come noto ormai a tutti con la sentenza 10/05/2017, n. 11504 la Corte di Cassazione (nella composizione delle Sezioni Unite), ha determinato una vera e propria rivoluzione in tema di assegno divorzile (sul punto si rimanda al nostro articolo del 15/05/2017). Con quella pronuncia, infatti, la Corte di Cassazione ha stabilito i principi cui deve ispirarsi il giudice… Leggi tutto »

Share

L’assegno una tantum esclude la reversibilità? La questione è rimessa alle Sezioni Unite. In nota a Ordinanza interlocutoria Cass. Sez. I,10/05/2017, n. 11453

Ai sensi dell’art. 5/8 L. 01/012/1970, n. 898 (legge divorzio), la liquidazione una tantum del coniuge, in sede di divorzio, esclude che il coniuge ‘liquidato’ possa avanzare «alcuna successiva domanda di contenuto economico». In altre parole, quando in sede di divorzio i coniugi si accordano per la corresponsione in unica soluzione dell’assegno divorzile di uno a favore dell’altro,… Leggi tutto »

Share

La rivoluzione dell’assegno divorzile In nota alla sentenza Cass. Civ., Sez. I, 10/05/2017, n. 11504

Il 10 maggio 2017, la 1^ Sezione della Corte di Cassazione, ha depositato una sentenza (n. 11504) destinata a fare storia in materia di divorzio, ed in specie di assegno divorzile. Con essa la Corte di legittimità, ha fornito una nuova interpretazione delle fondamentali norme vigenti in materia di assegno divorzile, tale da scardinare e ‘rivoluzionare’ in senso… Leggi tutto »

Share

Assegno di mantenimento e sua deducibilità fiscale

Da un punto di vista pratico, il trattamento fiscale dell’assegno di mantenimento è uno dei problemi che affliggono sia l’obbligato che il suo beneficiario, per cui, senza nessuna pretesa di completezza qui si intende fornire solo le regole base all’interno delle quali ci si potrà muovere per eventuali approfondimenti. Sotto un profilo fiscale non vi è differenza tra… Leggi tutto »

Share

Verso il tramonto dell’assegno divorzile

Da non molto si assiste ad un cambiamento di indirizzo della giurisprudenza di legittimità (e non solo) con riferimento all’assegno divorzile, ossia l’assegno di mantenimento disposto in sede di divorzio a favore del coniuge. Il problema Il problema, in particolare, si è posto e si pone allorché il coniuge divorziato beneficiario dell’assegno divorzile instauri una convivenza more uxorio… Leggi tutto »

Share

Assegno divorzile: decorrenza Cass. Civ., Sez. VI, 11/01/2016, n. 212

La decorrenza degli assegni di mantenimento, spesso, crea qualche problema, quantomeno in fase applicativa: ci si chiede, infatti, se esso debba decorrere dalla domanda oppure dal provvedimento che accoglie detta domanda (ordinanza, decreto, sentenza). Il problema In considerazione del fatto che tra un momento e l’altro possono trascorrere diversi mesi, anzi anni, si comprende bene l’importanza del problema.… Leggi tutto »

Share

Annullamento del matrimonio e assegno Anche l'assegno separativo resiste all'annullamento del matrimonio

La Corte di Cassazione torna sulla questione degli effetti che ha e, dovrebbe avere, l’annullamento del matrimonio, pronunciato in sede di giurisdizione ecclesiastica,  rispetto alle statuizioni di natura economica emesse dal giudice civile ordinario. L’impostazione tradizionale L’impostazione tradizionale era che l’annullamento del matrimonio pronunciato dal Tribunale ecclesiastico, una volta delibato dal giudice italiano, dovesse travolgere le statuizioni di… Leggi tutto »

Share