Tag Archives: assegno di mantenimento

Difficoltà economica nel versare il mantenimento per i figli: per la Cassazione è sempre reato salvo un’impossibilità assoluta In nota a Cass. Pen., Sez. VI, 06/11/2018, n. 50085

Il mancato pagamento dell’assegno di mantenimento, da parte dell’obbligato, previsto in sede di separazione o di divorzio, è stato oggetto di diversi interventi legislativi. Precisamente, l’art. 12 sexies della L. 01/12/1970, n. 898 e succ. mod., prevedeva che: «al coniuge che si sottrae all’obbligo di corresponsione dell’assegno dovuto a norma degli articoli 5 e 6 della presente legge… Leggi tutto »

Share

L’inadempimento dell’assegno di mantenimento e il risarcimento del danno

Il mancato pagamento dell’assegno di mantenimento, di separazione o di divorzio, se azionato giudizialmente dà luogo alla responsabilità civile dell’obbligato con condanna alle somme non corrisposte, e, ricorrendone i presupposti, anche alla responsabilità penale con condanna alla pena ritenuta di giustizia. Ma oltre a ciò, può dare luogo anche al risarcimento del danno non patrimoniale? Secondo il Tribunale… Leggi tutto »

Share

Pagamento diretto del mantenimento ai figli maggiorenni di genitori separati: chi lo decide?

Il primo comma dell’art. 337 septies cc testualmente recita: «il giudice, valutate le circostanze, puo’ disporre in favore dei figli maggiorenni non indipendenti economicamente il pagamento di un assegno periodico. Tale assegno, salvo diversa determinazione del giudice, e’ versato direttamente all’avente diritto». Come noto, il citato art. 337 septies cc  , in virtù del D.L.vo 28/12/2013, n. 154… Leggi tutto »

Share

Le novità legislative di natura penale a tutela della persona e della famiglia D.LGS. 01/03/2018, n. 21

Forse un po’ in sordina ma in questi giorni, precisamente venerdì 6 aprile 2018, sono entrate in vigore nuove importanti disposizioni penali che, nel contesto di più materie e settori, riguardano anche l’ambito personale e familiare. Esse sono contenute nel D.LGS. 01/03/2018, n. 21. Il provvedimento legislativo in questione D.LGS. 21/2018 viene emenato in esecuzione della L. 23/06/2017,… Leggi tutto »

Share

Il valore delle dichiarazioni dei redditi nei giudizi di separazione/divorzio

«Le dichiarazioni dei redditi dell’obbligato hanno una funzione tipicamente fiscale, sicchè nelle controversie relative a rapporti estranei al sistema tributario (nella specie, concernenti l’attribuzione o la quantificazione dell’assegno di mantenimento) non hanno valore vincolante per il giudice, il quale, nella sua valutazione discrezionale, può fondare il suo convincimento su altre risultanze probatorie». Questo è il principio affermato dalla… Leggi tutto »

Share

“REPLAY”- 2017: La riduzione/revoca dell’assegno di mantenimento del coniuge In nota a sentenza Cass. Civ., Sez. I, 13/01/2017, n. 789

La nascita di un nuovo figlio dell’obbligato al mantenimento verso l’ex moglie e la capacità lavorativa di quest’ultima, sono solitamente i presupposti su cui si fonda la richiesta riduzione, se non addirittura la revoca, dell’assegno periodico di mantenimento. Tuttavia, secondo la recente sentenza 13/01/2017, n. 789, della Sezione I, della Corte di Cassazione, che qui si segnala, questi… Leggi tutto »

Share

“REPLAY”- 2017: Adottabilità d’ufficio dei provvedimenti a favore dei minori in nota a provvedimento Cass. Civ., Sez. VI, 14/06/2017, n. 14830

La Sezione VI della Corte di Cassazione di recente, con l’ordinanza 14/06/2017, n. 14830, ha affermato il seguente concetto: «i provvedimenti necessari alla tutela degli interessi morali e materiali della prole, qual è l’attribuzione e la determinazione dell’assegno di mantenimento a carico del genitore non affidatario, possono essere adottati d’ufficio, essendo rivolti a soddisfare esigenze e finalità pubblicistiche… Leggi tutto »

Share

Adottabilità d’ufficio dei provvedimenti a favore dei minori in nota a provvedimento Cass. Civ., Sez. VI, 14/06/2017, n. 14830

La Sezione VI della Corte di Cassazione di recente, con l’ordinanza 14/06/2017, n. 14830, ha affermato il seguente concetto: «i provvedimenti necessari alla tutela degli interessi morali e materiali della prole, qual è l’attribuzione e la determinazione dell’assegno di mantenimento a carico del genitore non affidatario, possono essere adottati d’ufficio, essendo rivolti a soddisfare esigenze e finalità pubblicistiche… Leggi tutto »

Share

La riduzione/revoca dell’assegno di mantenimento del coniuge In nota a sentenza Cass. Civ., Sez. I, 13/01/2017, n. 789

La nascita di un nuovo figlio dell’obbligato al mantenimento verso l’ex moglie e la capacità lavorativa di quest’ultima, sono solitamente i presupposti su cui si fonda la richiesta riduzione, se non addirittura la revoca, dell’assegno periodico di mantenimento. Tuttavia, secondo la recente sentenza 13/01/2017, n. 789, della Sezione I, della Corte di Cassazione, che qui si segnala, questi… Leggi tutto »

Share