PCT: comunicazione urgente Avviso di rallentamento dei servizi di rete

By | 31/03/2017

Sul portale dei servizi telematici (pst) viene segnalato il rallentamento di alcuni servizi di rete utilizzati dagli uffici giudiziari, registrato dal 28 marzo scorso.

Viene inoltre precisato che è stata costituita un’apposita unità di crisi per fare fronte alla situazione. Tuttavia, il suddetto rallentamento può comportare un ritardo nel rilascio degli esiti dei controlli automatici (la terza e la quarta ricevuta che si ricevono a seguito di un deposito telematico) del processo civile telematico. A tal fine si legge nella comunicazionhe vengono invitati i sig.ri avvocati a non reiterare i depositi effettuati nell’attesa dell’emissione dei predetti avvisi relativi ai controlli automatici ed a limitare, quantomeno per le prossime 24 ore i depositi ai soli atti essenziali.

Si ricorda, infatti, che, in base a quanto previsto dal comma 7 dell’art.16 bis del D.L. 179/2012 «Il deposito con modalità telematiche si ha per avvenuto al momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del ministero della giustizia.»

Di seguito il link alla comunicazione pubblicata sul pst

Portale Servizi Telematici. Dettaglio News

A partire dalla giornata del 28 marzo si sono registrati alcuni rallentamenti dei servizi di rete utilizzati dagli uffici giudiziari. Ciò può comportare un ritardo nel rilascio degli esiti dei controlli automatici (la terza e la quarta ricevuta che si ricevono a seguito di un deposito telematico) del processo civile telematico.

     

Articolo pubblicato su Ragionando_weblog, Il notiziario giuridico indipendente v. 4.0 – ISSN 2464-8833. Liberamente utilizzabile, citandone fonte e autore. Potete citare questo articolo come segue:

PCT: comunicazione urgente Avviso di rallentamento dei servizi di rete
di RedazioneJD, in Ragionando_weblog, 31/03/2017, http://www.jusdicere.it/Ragionando/pct-comunicazione-urgente-11/.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *