Revoca della costituzione di parte civile: non può farla il semplice sostituto Nota a Cass. Pen., 10/07/2019, n. 30388

La Terza Sezione della Cassazione Penale ha affermato che la dichiarazione di revoca della costituzione di parte civile non può essere validamente effettuata dal sostituto processuale d’udienza del difensore della parte costituita, trattandosi di un atto che la legge riserva personalmente a quest’ultima o al suo procuratore speciale, senza che l’eventuale presenza in udienza della parte stessa comporti… Leggi tutto »

Sblocca cantieri: il testo coordinato con le modifiche introdotte con la legge di conversione D.L. 18/04/2019, n. 32, conv. in L. 14/06/2019, n. 55

Come noto, qualche tempo fa è stato definitivamente convertito in legge il c.d. decreto “sblocca cantieri” (D.L. 18/04/2019, n. 32, conv. in L. 14/06/2019, n. 55), che ha visto apportate ulteriori modifiche ad un testo normativo la cui elaborazione è stata di per se stessa piuttosto sofferta. Si tratta di un provvedimento importante, che incide in modo sostanziale… Leggi tutto »

Separazione consensuale: il terzo chiede ed ottiene la revocatoria degli atti dispositivi patrimoniali In nota a Cass. Civ., Sez. III, 04/07/2019, n. 17908

Un caso particolare ma tutt’altro che infrequente: in sede di separazione consensuale, il marito, oltre ad obbligarsi al pagamento dell’assegno di mantenimento in favore del figlio, trasferisce alla moglie la propria quota di comproprietà della casa familiare, le riconosce i risparmi accumulati sul conto corrente anche se cointestato, e si obbliga al pagamento in suo favore di una… Leggi tutto »

La Suprema Corte torna sui presupposti della revocatoria ordinaria Cass. Civ., Sez. VI, 11/07/2019, n. 18738

Segnaliamo un recente precedente della Suprema Corte (Cass. Civ., Sez. VI, 11/07/2019, n. 18738) che, in tema di revocatoria ordinaria, torna sull’interpretazione dei presupposti dell’eventus damni e della partecipatio fraudis, confermando il proprio orientamento rigoroso. Così, la decisione in rassegna ribadisce che «il presupposto oggettivo dell’azione revocatoria ordinaria (cd. “eventus damni”) ricorre non solo nel caso in cui… Leggi tutto »

Accertamento dell’obbligo del terzo: l’art. 549 c.p.c. supera l’esame di costituzionalità C. Cost., 10/07/2019, n. 172

La Corte Costituzionale, in una recente decisione (C. Cost., 10/07/2019, n. 172) ha affrontato il tema della legittimità dell’accertamento dell’obbligo del terzo pignorato nel caso di contestazione delle relativa dichiarazione ex art. 549 c.p.c. I dubbi di costituzionalità Il problema nasce dalle modifiche sostanziali che il procedimento accertativo in questione ha subito ad opera delle successive riforme del… Leggi tutto »

La CTU non è prova, ma convince il giudice Cass. Civ., Sez. II, Ord. 17/04/2019, n. 10747 e Cass. Civ., Sez. VI, 07/06/2019, n. 15521

Due interessanti precedenti della Suprema Corte tornano, ancora una volta, sul delicato tema della consulenza tecnica, strumento processuale che si trova spesso al limite tra l’indispensabile ausilio al giudizio e l’inopinata sostituzione di quest’ultimo. In proposito, la giurisprudenza ha più volte sancito che la CTU non è un mezzo di prova, concetto ribadito recentemente dalla Suprema Corte nella… Leggi tutto »

L’impugnazione del risultato elettorale relativo al CNF va proposta al Giudice Ordinario TAR Lazio, Sez. I, 11/07/2019, n. 9177

Per rimanere in tema di elezioni forensi dopo la sentenza C. Cost., 10/07/2019, n. 173 che abbiamo commentato ieri, vi proponiamo la recentissima decisione TAR Lazio, Sez. I, 11/07/2019, n. 9177, che ha dichiarato il difetto di giurisdizione del G.A. in favore del G.O. in un noto ricorso proposto avverso i risultati dei recenti comizi elettorali per l’elezione… Leggi tutto »

La Corte Costituzionale sul vincolo del doppio mandato: tanto tuonò che (ri)piovve C. Cost., 10/07/2019, n. 173

Dopo le Sezioni Unite della Suprema Corte, la Corte Costituzionale (C. Cost., 10/07/2019, n. 173) torna nuovamente sul c.d. vincolo del doppio mandato. La questione, come noto, ha avuto – ed ha – risvolti davvero devastanti per l’immagine dell’avvocatura, la cui unica causa va rivenuta nell’irresponsabile atteggiamento di chi ha inspiegabilmente resistito all’unica interpretazione ragionevole della normativa vigente… Leggi tutto »

Il giudice non può prescrivere il percorso terapeutico, neppure sotto forma di invito

Si è già affrontato questo delicato problema con l’articolo del 06/10/2015 cui si rimanda. Ma la Corte di Cassazione con la decisione Cass. Civ., Sez. I, 05/07/2019, n. 18222 che qui si segnala, torna a parlarne ribadendo il seguente importante principio: «questa Corte ha già statuito che, in tema di affidamento dei figli minori, la prescrizione ai genitori… Leggi tutto »

Prima rata contributi in autoliquidazione mod. 5/2019: interviene Cassa Forense, no a interessi e sanzioni

Cari Colleghi, Vi riportiamo di seguito il comunicato di Cassa Forense con cui viene deliberata la mancata applicazione delle sanzioni e degli interessi per il ritardato pagamento della prima rata dei contributi in autoliquidazione: «                                                                                            A tutti gli Avvocati iscritti agli Albi Professionali e ai Praticanti iscritti alla Cassa                                                                                          8 luglio 2019 Oggetto: 1^ rata contributi in autoliquidazione… Leggi tutto »