Mediazione civile: dati e statistiche al 31/12/2015

By | 16/03/2016


La DGStat, acronimo per Direzione Generale di statistica e analisi organizzativa, istituita presso il Ministero della giustizia, ha pubblicato le statistiche relative all’anno 2015 riguardanti i procedimenti di mediazione civile ex D.LGS. 28/2010.
Dall’analisi dei dati emerge che nel 2015 le domande di mediazione sono state 300.455 a fronte delle 295.010 del 2014.
L’aumento delle domande di mediazione ha portato in due anni (dal 2013 al 2015) alla riduzione dell’8% dei procedimenti iscritti presso i Tribunali ordinari relativi ai codici oggetto inerenti la mediazione (288.870 procedimenti iscritti nel 2013 contro i 191.721 del 2015).

Analisi delle iscrizioni per materia

Nell’anno 2015 la maggior parte delle domande di mediazione ha riguardato la materia dei contratti bancari con una percenutale sul totale delle domande pari al 23,5 %.
Seguono diritti reali, locazione e condominio. Fanalino di coda risarcimento danni da circolazione di veicoli e patti di famiglia. Per quanto riguarda le domande di risarcimento danni da circolazione di veicoli da settembre 2013 non vi è piùl’obbligo di esperire la mediazione, ma, da febbraio 2015, quello di attivare la procedura di negoziazione assistita di cui al D.L.132/2014.

Esito delle mediazione: comparizione dell’aderente

Attivata la procedura di mediazione, solo nel 44,9 % dei casi l’aderente compare. In tal caso (aderente comparso) si ha una percentuale di successo della mediazione, ovvero di accordo raggiunto, pari al 23%. Tuttavia, tale percentuale quasi raddoppia, salendo al 43,5 %, se si escludono le mediazioni in cui gli aderenti hanno partecipato al solo primo incontro conoscitivo.

Analizzando i dati riguardanti la comparizione dell’aderente emerge che la percentuale più alta di comparizione del chiamato si riscontra nelle materie familiari: successioni (64,9%), divisione (60,2%), patti di famiglia (56,5%). Il tasso più basso di adesione, invece, riguarda le compagnie assicurative: 14,6% di comparizioni nel caso di contratti assicurativi e 23,9% per rc auto (anche se tale materia non è più obbligatoria dal 2013).

Da notare che, nonostante le richieste di risarcimento danni da circolazione di veicoli non siano più soggette alla mediazione obbligatoria (ma, oggi, alla negoziazione assistita) e, che abbiano bassa percentuale di adesione, sono la materia con il tasso più alto di raggiungimento dell’accordo con il 54%.

Solo nel 7% dei casi viene poi raggiunto l’accordo nelle domande avente ad oggetto i contratti bancari, che rappresentano di contro, il maggior numero di richieste di procedimenti di mediazione.

Esito delle mediazione per tipologia di procedimento

Confrontando l’esito della mediazione in base al tipo di procedimento – delegata dal giudice, obbligatoria e volontaria – si ha che:

  • nel caso di mediazione delegata l’accordo viene raggiunto nel 14,5% dei casi;
  • nel caso di mediazione obbligatoria l’accordo viene raggiunto nel 21,2% dei casi;
  • nel caso di mediazione volontaria l’accordo viene raggiunto nel 40,6% dei casi.

Risulta evidente che “costringere” le parti ad accordarsi ha un’efficacia piuttosto limitata.

Assistenza legale

Dopo l’introduzione dell’obbligatorietà dell’assistenza legale nelle procedure obbligatorie di mediazione, la maggior parte dei proponenti (52%) e quasi la totalità degli aderenti comparsi (83%) è assistita da un avvocato durante il procedimento di mediazione.

Tempi delle mediazione

Da ultimo viene riportata la durata media del procedimento di mediazione: dai 65 giorni del 2012 siamo arrivati ai 103 giorni del 2015. In ogni caso, come era prevedibile, si tratta di tempi di gran lunga inferiori rispetto a quelli del contenzioso ordinario di Tribunale, la cui durata è stimata in ben 902 giorni.

Documenti & Materiali

Scarica il testo del D.LGS. 28/2010
Scarica il testo del D.L. 132/2014
Scarica le statistiche della  Mediazione civile al 31 dicembre 2015

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.