La decisione della Consulta sul ‘caso Cappato’

By | 29/10/2018

Come noto la Corte Costituzionale ha affrontato la questione del c.d. ‘Caso Cappato‘ ossia la questione della legittimità costituzionale dell’art. 580 cp alla luce dell’aiuto al suicidio della persona nota come ‘DJ Fabo’, da parte del politico Marco Cappato.

La Consulta, all’esito della camera di consiglio del 24/10/2018, ha emesso il seguente comunicato stampa:

«Nella camera di consiglio di oggi, la Corte costituzionale ha rilevato che l’attuale assetto normativo concernente il fine vita lascia prive di adeguata tutela determinate situazioni costituzionalmente meritevoli di protezione e da bilanciare con altri beni costituzionalmente rilevanti.
Per consentire in primo luogo al Parlamento di intervenire con un’appropriata disciplina, la Corte ha deciso di rinviare la trattazione della questione di costituzionalità dell’articolo 580 codice penale all’udienza del 24 settembre 2019.
La relativa ordinanza sarà depositata a breve.
Resta ovviamente sospeso il processo a quo».

In sostanza, la Corte Costituzionale rimanda la propria decisione di circa un anno invitando il Parlamento a colmare la lacuna che sul punto la Corte ritiene esserci.

La decisione è senz’altro di particolare importanza e anche per questo motivo si ritiene opportuno attendere non limitarsi al testo del comunicato stampa ma attendere la lettura dell’ordinanza e delle motiviazioni ivi contenute, prima di commentare.

Documenti & materiali

Scarica il comunicato stampa Consulta 24/10/2018

     

Articolo pubblicato su Ragionando_weblog, Il notiziario giuridico indipendente v. 4.0 – ISSN 2464-8833. Liberamente utilizzabile, citandone fonte e autore. Potete citare questo articolo come segue:

La decisione della Consulta sul ‘caso Cappato’
di RedazioneJD, in Ragionando_weblog, 29/10/2018, http://www.jusdicere.it/Ragionando/la-decisione-della-consulta-sul-caso-cappato/.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *