Category Archives: Società e proc. concorsuali

Sovraindebitamento: ammissibile la liquidazione anche in presenza del solo stipendio Trib. Matera, 25/07/2019

TRIB. MATERA, 25/07/2019 «É ammissibile il ricorso alla procedura di liquidazione ex art. 14 quinquies legge 3/2012 anche nel caso in cui nel patrimonio del debitore non esistano beni mobili o immobili e questi possa contare solo sul proprio stipendio o sulle entrate della propria attività professionale» (Massima non ufficiale) Il Tribunale di Matera in composizione collegiale, riunito… Leggi tutto »

Il creditore insoddisfatto nell’accordo di ristrutturazione può chiedere il fallimento: Trib. Roma 601/2019 Trib. Roma, Sez. XIV, 23/09/2019, n. 601

TRIB. ROMA, SEZ. XIV, 23/09/2019, N. 601 «Con riferimento ai rapporti tra il procedimento di accordo di ristrutturazione dei debiti ex art. 182 bis l. fall. e dichiarazione di fallimento dell’imprenditore che ne sia stato promotore, la legittimazione alla proposizione di istanza di fallimento dell’imprenditore stesso – indipendentemente ed a prescindere dalla pregiudiziale risoluzione dell’accordo – deve riconoscersi… Leggi tutto »

Revocatoria fallimentare e prova della scientia decoctionis: notizie di stampa, bilanci, esecuzioni, ritardi A margine di C. App. Ancona, 01/08/2019, n. 1245

Un interessante precedente della Corte di Appello di Ancona (C. App. Ancona, 01/08/2019, n. 1245) si sofferma sulla prova della scientia decoctionis da parte del creditore convenuto in revocatoria fallimentare ai sensi dell’art. 67 L. Fall. Il caso e  i temi La società “X”, in A.S., conviene in giudizio la società “Y” per sentire revocare, ex art. 67… Leggi tutto »

Riparto fallimentare (parziale e non solo): le SS.UU. su legittimazione e ricorribilità per cassazione Cass. Civ, SS.UU., 26/09/2019, n. 24068

CASS. CIV, SS.UU., 26/09/2019, N. 24068 «Il decreto del Tribunale che dichiara esecutivo il piano di riparto parziale, pronunciato sul reclamo avente ad oggetto il provvedimento del giudice delegato, nella parte in cui decide la controversia concernente, da un lato, il diritto del creditore concorrente a partecipare al riparto dell’attivo fino a quel momento disponibile e, dall’altro, il… Leggi tutto »

La Suprema Corte torna sulla responsabilità dell’amministratore “testa di legno” Cass. Pen., Sez. III, 07/05/2019, n. 19213

La Suprema Corte, con una recente sentenza della terza sezione penale (Cass. Pen., Sez. III, 07/05/2019, n. 19213), torna sulla vexata quaestio dell’amministratore “testa di legno”, ribadendo, sia pure con un pronunciamento specificatamente relativo alla materia tributaria, ma espressione di un principio generale dotato di notevole forza espansiva, che l’accettazione della carica in questione implica di per se… Leggi tutto »

Milano pubblica le linee guida per i procedimenti di volontaria giurisdizione in materia societaria

Il Tribunale delle imprese di Milano pubblica un interessante (quanto prezioso) documento contenente le Linee Guida per i procedimenti di volontaria giurisdizione in materia societaria adottate in quel Foro. Come può leggersi nel frontespizio di tali Linee Guida, esse «raccolgono gli orientamenti della Sezione su questioni ricorrenti e sono state predisposte a seguito di riunioni dei magistrati della… Leggi tutto »

La Suprema Corte sul rapporto tra disavviamento commerciale e imposta di registro Cass. Civ., Sez. V, 17/01/2018, n. 979

Ogni imprenditore, almeno una volta nella propria carriera, si è certamente cimentato in un progetto che a tutti – consulenti, collaboratori e familiari – pareva impossibile da realizzare, magari avendo infine successo a dispetto delle difficoltà iniziali e dei più neri pronostici (nel che sta il cuore reale, almeno a parere di chi scrive, della libera impresa). Sta… Leggi tutto »

Sovraindebitamento di socio illimitatamente responsabile: il Tribunale di Rimini lo ammette Trib. Rimini, Sez. II, 12/03/2018

Un’interessante recente decisione del Tribunale di Rimini (Trib. Rimini, Sez. II, 12/03/2018) ha decisamente optato, con una venatura motivazionale a parere di chi scrive del tutto condivisibile, per l’ammissione alla procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento ex L. 27/01/2012, n. 3 del socio di società in nome collettivo, in quanto tale fallibile in estensione ai sensi dell’art.… Leggi tutto »

Credito fondiario: le spese legali della curatela non sono privilegiate in sede esecutiva Trib. Mantova, Sez. Es. Imm., ordinanza 26/02/2018

Torniamo nuovamente sul tema dei confini del c.d. privilegio attribuito al creditore fondiario, su cui siamo già intervenuti il 06/03/2017 (in nota a Trib. Pesaro, ordinanza 12/08/2016), il 08/06/2017 (in nota a Trib. Pesaro, ordinanza 08/06/2017) e, infine, il 15/01/2018 (in nota a Cass. Civ., Sez. VI, 13/12/2017, n. 29972). I principi giurisprudenziali in materia di c.d. privilegio… Leggi tutto »