Category Archives: Legittimità & merito

Le obbligazioni derivanti dalla convivenza di fatto rientrano nell’ambito del Reg. (CE) 44/2001 C. Giustizia U.E., Sez. VI, 06/06/2019, C.-361/18

C. GIUSTIZIA U.E., SEZ. VI, 06/06/2019, C.-361/18 «Rinvio pregiudiziale – Cooperazione giudiziaria in materia civile – Regolamento (UE) n. 1215/2012 – Articolo 66 – Ambito di applicazione ratione temporis – Regolamento (CE) n. 44/2001 – Ambito di applicazione ratione materiae – Materia civile e commerciale – Articolo 1, paragrafo 1 e paragrafo 2, lettera a) – Materie escluse… Leggi tutto »

Validità di procura rilasciata all’estero: doveri del notaio e valore dell’apostille Cass. Civ., Sez. II, 02/07/2019, n. 17713

CASS. CIV., SEZ. II, 02/07/2019, N. 17713 «É nulla la procura rilasciata all’estero con scrittura privata autenticata allorquando dall’autenticazione non emerga chiaramente che la sottoscrizione sia stata apposta alla presenza del notaio e che questi abbia accertato l’identità del sottoscrittore. L’”apostille” apposta all’atto legalizzato all’estero, non si traduce in una sorta di “nuova” legalizzazione od autenticazione della firma… Leggi tutto »

Eccesso colposo di legittima difesa: quando si configura Cass. Pen, Sez. IV, 02/07/2019, n. 28782

CASS. PEN, SEZ. IV, 02/07/2019, N. 28782 «Ai fini della configurabilità dell’eccesso colposo nella legittima difesa, occorre preliminarmente accertare l’eventuale inadeguatezza della reazione difensiva, per eccesso nell’uso dei mezzi a disposizione dell’aggredito nel particolare contesto spaziale e temporale nel quale si svolsero i fatti e, successivamente, procedere all’ulteriore differenziazione tra eccesso dovuto ad errore di valutazione ed eccesso… Leggi tutto »

Appalto privato: riconoscimento del vizio e impegno ad eliminarlo

CASS. CIV., SEZ. II, ORDINANZA 25/07/2019, N. 20191 «In tema di appalto, l’impegno dell’appaltatore ad eliminare i vizi della cosa o dell’opera costituisce, alla stregua dei principi generali non dipendenti dalla natura del singolo contratto, fonte di un’autonoma obbligazione di “facere”, la quale si affianca all’originaria obbligazione di garanzia, senza estinguerla, a meno di uno specifico accordo novativo;… Leggi tutto »

Spese legali per la difesa dell’amministratore della società: indeducibilità e indetraibilità dell’IVA Cass. Civ., Sez. V, 06/08/2019, n. 20945

CASS. CIV., SEZ. V, 06/08/2019, N. 20945 «La spesa per la difesa del Presidente o dell’Amministratore di una società non è qualificabile in termini di costo di operazioni sociali legittime ovvero rientranti nell’oggetto sociale della società medesima. Dunque, la relativa IVA è indetraibile ed il relativo costo è, parimenti, indeducibile» (Massima non ufficiale) FATTI DI CAUSA 1. La… Leggi tutto »

Imposta di registro: alla Consulta l’impossibilità di ricorrere ad elementi interpretativi extratestuali Cass. Civ., Sez. V, ordinanza 23/09/2019, n. 23549

CASS. CIV., SEZ. V, ORDINANZA 23/09/2019, N. 2354 «È rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, in rapporto agli articoli 53 e 3 Cost, dell’articolo 20 D.P.R.131/86, come risultante dagli interventi apportati dall’art. 1, co. 87°, L. 205/17 (l. di bilancio 2018) e dall’art. 1, co.1084°, L.145/18 (l. di bilancio 2019), nella parte in cui… Leggi tutto »

Oneri informativi dell’avvocato e responsabilità civile: Cass. 19520/2019 Cass. Civ., Sez. III, ordinanza 19/07/2019, n. 19520

CASS. CIV., SEZ. III, ORDINANZA 19/07/2019, N. 19520 «Nell’adempimento dell’incarico professionale conferitogli, l’obbligo di diligenza da osservare ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 1176, comma 2, e 2236 cod. civ. impone all’avvocato di assolvere, sia all’atto del conferimento del mandato che nel corso dello svolgimento del rapporto, ai doveri di sollecitazione, dissuasione ed informazione del… Leggi tutto »

Il pagamento del debito di un figlio costituisce donazione indiretta anche in caso di obbligazione solidale Cass. Civ., Sez. II, 18/09/2019, n. 23260

CASS. CIV., SEZ. II, 18/09/2019, N. 23260 «La donazione indiretta è caratterizzata dal perseguito fine di liberalità, e non già dal mezzo giuridico impiegato, che può essere il più vario, nei limiti consentiti dall’ordinamento, e consiste in atti o negozi la cui combinazione produce l’effetto, eccedente rispetto al mezzo, di un’attribuzione patrimoniale gratuita. In particolare, allegato il pagamento… Leggi tutto »

Il contributo unificato è compreso nella condanna alle spese anche se non viene enunciato: Cass. 18529/2019 Cass. Civ., Sez. I, 10/07/2019, n. 18529

CASS. CIV., SEZ. I, 10/07/2019, N. 18529 «Il contributo unificato atti giudiziari costituisce un’obbligazione ex lege di importo predeterminato, gravante sulla parte soccombente per effetto della stessa condanna alle spese, con la conseguenza che il giudice non è neppure tenuto a liquidarne autonomamente il relativo ammontare. Dunque, qualora il provvedimento giudiziale rechi la condanna alle spese giudiziali e… Leggi tutto »

La S. C. sulle caratteristiche della surrogazione dell’INAIL e sulle sue conseguenze Cass. Civ., Sez. VI, ordinanza 01/10/2019, n. 24509

CASS. CIV., SEZ. VI, ORDINANZA 01/10/2019, N. 24509 «La surrogazione dell’assicuratore sociale, in tutte le sue forme (art. 1916 c.c.; art. 10 d.p.r. 30.6.1965 n. 1124, ecc.) è una successione a titolo particolare del solvens nel diritto di credito vantato dall’accipiens nei confronti d’un terzo. Essa si realizza ipso facto al momento del pagamento effettuato dal surrogante nelle… Leggi tutto »