Diritto penale: in genere

Penale: è nulla la sentenza d’appello che pronuncia del plano la prescrizione del reato, però…. In nota a Cass. Pen., S.U., 09/06/2017, n. 28954

Stante un contrasto giurisprudenziale sul punto, alle Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione è stato sottoposto il quesito se una sentenza emessa de plano dal giudice di appello, in riforma della sentenza di condanna di primo grado, senza che si sia proceduto al dibattimento, e con cui si sia dichairata l’estinzione del reato per…

Penale: l’istituto della continuazione in fase esecutiva. Intervengono le Sezioni Unite In nota alla sentenza Cass. Pen., Sezioni Unite, 08/06/2017, n. 28659

Con la sentenza depositata in data 08/06/2017, n. 28659, le Sezioni Unite Penali della Corte di Cassazione hanno affermato che in tema di applicazione della continuazione in sede esecutiva il giudice è tenuto, nella determinazione della pena, al rispetto del limite del triplo della pena stabilita per la violazione più grave previsto dall’art. 81, comma…

Penale: le Sezioni Unite tornano sul tema della rinnovazione istruttoria nel caso di reformatio in peius In nota a sentenza Cass. Pen., S.U., 14/04/2017, n. 18620

Il 14/04/2017 le Sezioni Unite penali hanno depositato un’importante pronuncia (n. 18620) in tema di reformatio in peius e rinnovazione istruttoria. Già con il nostro articolo dell’11/07/2016 avevamo segnalato la pronuncia, sempre delle Sezioni Unite della Suprema Corte, e precisamente la 06/07/2016, n. 27620 (nota anche come sentenza Dasgupta) sullo stesso tema. Senonchè, subito dopo…

L’aggravante del delitto commesso ‘in presenza del minore’ In nota a Cass. Pen., Sez. I, 14/03/2017, n. 12328

La Prima Sezione della Corte di Cassazione, con la sentenza 14/03/2017, n. 12328, ha affermato che la circostanza aggravante dell’essere stato il delitto commesso alla presenza del minore, nelle ipotesi previste dall’art. 61, n. 11 quinquies cod. pen., è configurabile tutte le volte che il minore degli anni diciotto percepisca la commissione del reato, anche…

L’appello penale come quello civile? Specificità dei motivi Cass. Pen., Sezioni Unite, 22/02/2017, n. 8825

Le Sezioni Unite penali della Cassazione hanno affermato il principio secondo cui anche «l’appello – al pari del ricorso per cassazione – è inammissibile per difetto di specificità dei motivi, quando non risultano esplicitamente enunciati e argomentati i rilievi critici rispetto alle ragioni di fatto o di diritto poste a fondamento della sentenza impugnata», precisando,…

Violenza domestica: la CEDU condanna l’Italia sentenza Corte Europea Diritti dell'Uomo, Sez. I, 02/03/2017, n. 41237/14

Nel giorno in cui convenzionalmente si omaggia la donna, ci piace segnalare una sentenza di questi giorni della Corte europea dei diritti umani (CEDU) contro la violenza domestica e di portata storica. Si tratta della sentenza, sez. I, 02/03/2017, n. 41237/14 (caso Talpis v/ Italia) (ci scusiamo ma la sentenza risulta reperibile solo in lingua…

Può, la parte civile, chiedere la provvisionale per la prima volta in appello? In nota a Cass. Pen., Sezioni Unite, 15/12/2016, n. 53153

Con la sentenza 15/12/2016, n. 53153 le Sezioni Unite della Cassazione intervengono per risolvere alcuni problemi che interessano la parte civile sui quali vi era contrasto. Precisamente la questione rimessa all’esame delle Sezioni Unite viene dalla stessa riassunta nei termini che seguono: se violi il principio devolutivo e il divieto di reformatio in peius la…

Ingiurie e minacce verso il datore di lavoro che non versa gli stipendi: assolto il lavoratore In nota a Cass. Pen., V, 15/11/2016, n. 48245

La quinta sezione penale della Cassazione si è pronunciata due giorni fa sulla ritenuta sussistenza della causa di non punibilità prevista dall’art. 599 c.p. nel reato di ingiuria, reato che sarebbe stato perpetrato da un dipendente ai danni del proprio datore di lavoro, il quale non aveva mai versato gli stipendi al lavoratore. In primo…

Difensore impedito per malattia: non ha l’onere di nominare un sostituto processuale Nota a Cass. Pen., Sez. Unite, 03/10/2016, n. 41432

Con la sentenza che si annota, le Sezioni Unite della Cassazione Penale hanno affermato due principi di diritto, rispondendo ai due relativi quesiti in tema di impedimento del difensore causato da ragione di salute (nella specie, da una patologia certificata e tempestivamente comunicata all’ufficio di Corte di Appello) circa l’onere di nominare un sostituto processuale…