Category Archives: Diritto di famiglia==========

L’ordinanza presidenziale in sede di divorzio

Siamo già abituati al fatto che in sede di divorzio alcuni, molti, Tribunali e relativi Presidenti, dovendo emettere i provvedimenti temporanei e urgenti in sede presidenziale ex art. 708 cpc, si limitano a confermare quanto già stabilito in sede di separazione. Perchè? Una risposta viene data da un recente provvedimento emesso dalla Corte d’appello de L’Aquila (04/10/2018) la… Leggi tutto »

Share

Difficoltà economica nel versare il mantenimento per i figli: per la Cassazione è sempre reato salvo un’impossibilità assoluta In nota a Cass. Pen., Sez. VI, 06/11/2018, n. 50085

Il mancato pagamento dell’assegno di mantenimento, da parte dell’obbligato, previsto in sede di separazione o di divorzio, è stato oggetto di diversi interventi legislativi. Precisamente, l’art. 12 sexies della L. 01/12/1970, n. 898 e succ. mod., prevedeva che: «al coniuge che si sottrae all’obbligo di corresponsione dell’assegno dovuto a norma degli articoli 5 e 6 della presente legge… Leggi tutto »

Share

L’inadempimento dell’assegno di mantenimento e il risarcimento del danno

Il mancato pagamento dell’assegno di mantenimento, di separazione o di divorzio, se azionato giudizialmente dà luogo alla responsabilità civile dell’obbligato con condanna alle somme non corrisposte, e, ricorrendone i presupposti, anche alla responsabilità penale con condanna alla pena ritenuta di giustizia. Ma oltre a ciò, può dare luogo anche al risarcimento del danno non patrimoniale? Secondo il Tribunale… Leggi tutto »

Share

Il diritto di abitazione del convivente superstite nella L. 20/05/2016, n. 76 In nota al parere dell'Agenzia delle Entrate del 20/10/2018

L’art. 42 della L. 20/05/2016, n. 76 altrimenti nota come legge sulle unioni civili e la convivenza, dispone: «salvo quanto previsto dall’articolo 337-sexies del codice civile, in caso di morte del proprietario della casa di comune residenza il convivente di fatto superstite ha diritto di continuare ad abitare nella stessa per due anni o per un periodo pari… Leggi tutto »

Share

La residenza dei figli di genitori separati In nota a sentenza Cass. Civ., S.U., 04/10/2018, n. 24231

A proposito di residenza nel caso di separazione dei genitori, l’art. 337 sexies, 2° comma, cc dispone che «in presenza di figli minori, ciascuno dei genitori è obbligato a comunicare all’altro, entro il termine perentorio di trenta giorni, l’avvenuto cambiamento di residenza o di domicilio. La mancata comunicazione obbliga al risarcimento del danno eventualmente verificatosi a carico del… Leggi tutto »

Share

Seggiolini anti-abbandono: norme in vigore dal 2019

Il 20/09/2018 il DDL AS 766 relativo all’obbligo di dispositivo antiabbandono sui seggiolini per bambini fino ai quattro anni di età è quasi legge. Il testo normativo, a cui non è stata apportata nessuna modifica, è passato all’unanimità in commissione Lavori pubblici del Senato. Di cosa si tratta? Le modifiche apportate all’art. 172 Codice della Strada comporteranno l’obbligo… Leggi tutto »

Share

Illegittimo applicare il sei in condotta a tutta la classe per il comportamento di singoli studenti

«È illegittimo il sei in condotta applicato a tutta la classe a fronte del comportamento consistente in un tentato furto di singole studentesse, atteso che una punizione indiscriminata dell’intera classe, ottenuta per la via surrettizia di un severo voto in condotta attribuito a ciascuno degli studenti, è una misura oggettivamente sproporzionata e priva di giustificazione razionale, in particolare… Leggi tutto »

Share

Pagamento diretto del mantenimento ai figli maggiorenni di genitori separati: chi lo decide?

Il primo comma dell’art. 337 septies cc testualmente recita: «il giudice, valutate le circostanze, puo’ disporre in favore dei figli maggiorenni non indipendenti economicamente il pagamento di un assegno periodico. Tale assegno, salvo diversa determinazione del giudice, e’ versato direttamente all’avente diritto». Come noto, il citato art. 337 septies cc  , in virtù del D.L.vo 28/12/2013, n. 154… Leggi tutto »

Share

Adozione: il dissenso manifestato dal genitore titolare della responsabilità genitoriale, anche se non convivente con il figlio minore, ha efficacia preclusiva Cass. Civ., SS.UU., 16/07/2018, n. 18827

«In tema di adozione particolare, il dissenso manifestato dal genitore titolare della responsabilità genitoriale, anche se non convivente con il figlio minore, ha efficacia preclusiva ai sensi dell’art. 46, comma 2, della I n. 184 del 1983, salvo che non sia stata accertata una situazione di disgregazione del contesto familiare d’origine del minore in conseguenza del protratto venir… Leggi tutto »

Share