Diritto civile in genere

Nuove norme in materia di protezione di minori stranieri non accompagnati In nota a L. 07/04/2017, n. 47

Quasi ogni giorno ci viene data notizia di sbarchi sul nostro territorio, di stranieri in cerca di riparo da persecuzione o in cerca di fortuna. Insieme ad essi ci sono sempre anche molti minorenni, a volte addirittura neonati. Sempre più spesso accade che i citati minori siano ‘soli’, cioè senza i rispettivi genitori o adulti…

Le Sezioni Unite estendono la garanzia ex art. 1669 cc alla ristrutturazione edilizia In nota a sentenza Cass. Civ., S.U., 27/03/2017, n. 7756

Le Sezioni Unite civili risolvono un contrasto in tema di appalto, e precisamente in punto di applicabilità o meno anche alle opere di ristrutturazione edilizia di immobile, della garanzia decennale prevista dall’art. 1669 C.C.. E lo risolvono affermando la sua piena applicabilità. La decisione (sentenza S.U., 27/03/2017, n. 7756) muove da un caso, peraltro in…

Le slides del convegno dal titolo Danni punitivi nel nostro ordinamento?/2^ Parte Hotel Excelsior Pesaro, 18/11/2016

Proseguiamo la pubblicazione delle slides del convegno organizzato dalla Camera Civile di Pesaro in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Pesaro, tenutosi presso l’Hotel Excelsior di Pesaro lo scorso 18/11/2016, in materia di danni punitivi nel nostro ordinamento. Le slides degli ultimi due interventi sono a disposizione per il download nei link che seguono, mentre…

Le slides del convegno dal titolo Danni punitivi nel nostro ordinamento?/1^ Parte Hotel Excelsior Pesaro, 18/11/2016

Molti lettori ci hanno chiesto di pubblicare le slides del convegno organizzato dalla Camera Civile di Pesaro in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Pesaro, tenutosi presso l’Hotel Excelsior di Pesaro lo scorso 18/11/2016, in materia di danni punitivi nel nostro ordinamento. Le mettiamo, dunque, a disposizione per il download nei link che seguono per…

Compensazione legale e giudiziale dei crediti: parlano le Sezioni Unite In nota a Cass. Civ., S.U., 15/11/2016, n. 23225

In questi giorni è intervenuta un’interessante pronuncia delle  Sezioni Unite (sentenza Cass. Civ., Sezioni Unite, 15/11/2016, n. 23225)  in tema di compensazione legale e giudiziale dei crediti. Il caso Precisamente, la fattispecie da cui muove la decisione che si vuole segnalare, riguarda un credito per spese giudiziali e nasce da un’opposizione a precetto instaurata davanti…

Competenza territoriale: foro del domicilio del creditore solo in caso di obbligazioni pecuniarie “portabili” Cass. Civ., SS.UU., 13/09/2016, n. 17989

Con la sentenza n. 17989 del 13/09/2016, la Corte di Cassazione, riunita a Sezioni Unite, è stata chiamata a dirimere il rilevato contrasto, esistente all’interno della propria giurisprudenza, attorno al concetto di obbligazione pecuniaria “portabile” ai sensi dell’art. 1183, terzo comma, c.c. e, di conseguenza, sull’impatto che tale definizione riverbera sull’individuazione del foro alternativo del…

REPLAY. Sezioni Unite: la domanda nuova in appello, anche se inammissibile, produce l’effetto interruttivo della prescrizione S.U. 27/01/2016, n. 1516

In questi giorni, con la sentenza S.U. 27/01/2016, n. 1516, le Sezioni Unite Civili della Cassazione, a risoluzione di una questione di particolare importanza, hanno affermato che la proposizione di una domanda nuova in appello, pur se inammissibile, ha ugualmente effetto interruttivo della prescrizione. L’art. 2943 CC In tema di prescrizione, l’art. 2943 CC recita…

Massime di esperienza e mere congetture: solo le prime possono essere utilizzate a base del convincimento del giudice Cass. Civ., Lav., 20/05/2016, n. 10536

La sezione lavoro della Corte di Cassazione, con la sentenza qui in commento, ha affrontato il tema dell’adoperabilità delle massime di esperienza a base del convincimento del giudicante, in specie per l’accertamento del demansionamento di una dipendente e del conseguente danno derivatole. Il fatto La vicenda trae origine dalla richiesta di una lavoratrice di risarcimento…

Difensore cancellato dall’Albo: la notifica è valida? ultima pronuncia della Cassazione

Quando un avvocato si cancella dall’albo, per le ragioni più varie (circostanza, peraltro, frequente di questi tempi), viene meno il suo jus postulandi, perchè, egli, professionalmente, non esiste più e dunque non può più esercitare. Ma cosa succede se il difensore della controparte, ignaro della cancellazione dall’albo del collega, gli inoltra la notifica di un…