Category Archives: Diritto civile in genere

Foglio di P.C.: non è propriamente un “atto (endo)processuale”. Ammissibile il deposito cartaceo

Il foglio di precisazione delle conclusioni (cosiddetto foglio di p.c.) è o non è un atto processuale, in specie endo-procedimentale? E, in tal caso, il deposito dello stesso è o non è soggetto all’obbligatorietà del deposito telematico? Il Giudice di Milano, Dr. L. Buffone, ha chiarito un concetto che per nelle menti di tanti operatori del diritto era… Leggi tutto »

Share

Detraibilità dell’indennità da assicurazione contro i danni Cass. Civ., SS.UU., 22/05/2018, n. 12565

«II danno da fatto illecito deve essere liquidato sottraendo dall’ammontare del danno risarcibile l’importo dell’indennità assicurativa derivante da assicurazione contro i danni che il danneggiato-assicurato abbia riscosso in conseguenza di quel fatto». E’ quanto ha stabilito la Cassazione a Sezioni Unite in una recente pronuncia che segnaliamo che riguarda il noto caso della tragedia aerea di Ustica che… Leggi tutto »

Share

Mancata consegna delle foto del matrimonio, escluso il danno non patrimoniale Cass. Civ., sez. III, 29/05/2018, n. 13370

«Il diritto a ricordare il giorno del matrimonio attraverso documentazione fotografica non costituisce, di per sé, un diritto fondamentale della persona tutelato a livello costituzionale; si tratta di un diritto inidoneo ad essere fonte di un obbligo risarcitorio in relazione al danno non patrimoniale». Ad affermarlo è la Terza Sezione della Cassazione nella sentenza 29/05/2018, n. 13370. L’antefatto… Leggi tutto »

Share

Detrazione Iva per ristrutturazione: riconosciuta anche se l’immobile è di proprietà di terzi Cass. Civ., SS.UU., 11/05/2018, n. 11533

«Il diritto alla detrazione IVA per lavori di ristrutturazione o manutenzione deve essere riconosciuto anche per gli immobili di proprietà di terzi, purché sia presente un nesso di strumentalità con l’attività d’impresa o professionale, anche se quest’ultima sia potenziale o di prospettiva e finanche se – per cause estranee al contribuente – la predetta attività non abbia poi… Leggi tutto »

Share

Patente a punti e omessa comunicazione delle generalità del guidatore Cass. Civ., sez. II, 18/04/2018, n. 9555

«Ai fini dell’applicazione dell’art. 126 bis del codice della strada occorre distinguere il comportamento di chi si disinteressi della richiesta di comunicare i dati personali e della patente del conducente, non ottemperando, così, in alcun modo all’invito rivoltogli (contegno per ciò solo meritevole di sanzione) e la condotta di chi abbia fornito una dichiarazione di contenuto negativo, sulla… Leggi tutto »

Share

Coniuge prodigo? Un’ipotesi di amministrazione di sostegno In nota a ordinanza Cass. Civ., Sez. I, 07/03/2018, 5492

La prodigalità è un comportamento abituale caratterizzato da larghezza nello spendere, nel regalare o nel rischiare eccessivamente rispetto alle proprie condizioni socioeconomiche ed al valore oggettivamente attribuibile al denaro. Ai sensi dell’art. 415 c.c., indipendentemente da una sua derivazione da specifica malattia o comunque infermità, e, quindi, anche quando si traduca in atteggiamenti lucidi, espressione di libera scelta… Leggi tutto »

Share

Revoca della patente di guida: interviene la Corte Costituzionale, il Prefetto non DEVE ma PUO’ sospendere In nota a sentenza Corte Cost. 23/01/2018 (dep. 09/02/2018), n. 22

Si parla della revoca della patente di guida a seguito della condanna per reati in materia di stupefacenti. Con la recente pronuncia 23/01/2017-09/02/2018, n. 22/2018 la Corte Costituzionale ha dichiarato: «l’illegittimità costituzionale dell’art. 120, comma 2, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), come sostituito dall’art. 3, comma 52, lettera a), della legge… Leggi tutto »

Share

Obbligo vaccinale: depositati i motivi della sentenza con cui la Corte Costituzionale rigetta la questione di illegimità costituzionale della normativa vigente in nota a Sent. Corte Cost., 18/01/2018, n. 5

Con un nostro articolo del 05/12/2017 davamo notizia del fatto che la Corte Costituzionale aveva respinto la questione di illegimità costituzionale della normativa vigente in materia di obbligo vaccinale di cui al D.L 07/06/2017, n. 73, conve. in L. 31/07/2017, n. 119. Non si conoscevano i motivi della decisione perchè la sentenza non era ancora stata depositata. Ora,… Leggi tutto »

Share