Avvocati cassazionisti: esame per l’iscrizione all’albo speciale Decreto 25/05/2017

Con decreto 25/05/2017 emesso dal Dipartimento per gli affari di giustizia, Direzione generale della giustizia civile, è indetta una sessione di esame per l’iscrizione all’albo speciale per il patrocinio davanti alla Corte di Cassazione ed alle altre giurisdizioni superiori.

In base all’art. 2 del decreto aspiranti devono essere attualmente iscritti nell’albo degli avvocati e avere esercitato la professione per almeno cinque anni dinanzi ai Tribunali e alle Corti di appello (o per almeno un anno qualora già iscritti all’albo degli avvocati al momento dell’entrata in vigore della legge 24/02/1997, n. 27); essi devono, inoltre, aver compiuto lodevole e proficua pratica di almeno cinque anni presso lo studio di un avvocato che eserciti abitualmente il patrocinio davanti alla Corte di cassazione

I candidati ai quali non sia stata comunicata l’esclusione dall’esame sono tenuti a presentarsi, a pena di decadenza, per sostenere le prove scritte, presso la Scuola di formazione e aggiornamento del Corpo di polizia e del personale dell’Amministrazione penitenziaria “Giovanni Falcone”, sita in via di Brava n. 99 a Roma, nei giorni indicati nel successivo art. 8, comma 1, del presente bando.

Documenti & Materiali

Scarica il testo Decreto 25/05/2017 

Articolo pubblicato su Ragionando_weblog, Il notiziario giuridico indipendente v. 4.0 – ISSN 2464-8833. Liberamente utilizzabile, citandone fonte e autore.


Versione pdf

Share
Author: Avv. Francesca Serretti Gattoni

Avvocato, nata a Pesaro il 24 febbraio 1982. Iscritta all’Albo degli Avvocati di Pesaro dal 2010. Autrice e componente della redazione. Cura, in particolare, la sezione lavoro di Ragionando_weblog - ISSN 2464-8833

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *