Legge di stabilità: le novità in materia di famiglia/1 Il fondo di solidarietà per il coniuge in stato di bisogno


La legge di stabilità (L. 28/12/2015, n. 208, in G.U, serie generale, n. 302 del 30/12/2015 in vigore dal 01/01/2016 ai sensi dell’art. 1, comma 999 dello stesso provvedimento) su cui ci siamo intrattenuti nel nostro precedente l’articolo del 01/01/2016, include diverse novità in materia di famiglia, sulle quali vale la pena soffermarsi.

Quella probabilmente di maggiore rilievo – e che, dunque, merita d’essere affrontata per prima – riguarda la creazione del «Fondo di solidarietà a tutela del coniuge in stato di bisogno», previsto dall’art. 1, commi da 414 a 416, L. 208/2015.

A chi è destinato

Il Fondo, istituito «in via sperimentale, nello stato di previsione del Ministero della giustizia, con una dotazione di 250.000 euro per l’anno 2016 e di 500.000 euro per l’anno 2017», ha come beneficiario

«il coniuge in stato di bisogno che non e’ in grado di provvedere al mantenimento proprio e dei figli minori, oltre che dei figli maggiorenni portatori di handicap grave, conviventi, qualora non abbia ricevuto l’assegno determinato ai sensi dell’articolo 156 del codice civile per inadempienza del coniuge che vi era tenuto».

Come ottenerlo

Al fine di ottenere l’accesso al Fondo, l’art. 1, comma 415, L. 208/2015, prescrive che il coniuge interessato, che versi nelle condizioni sopra descritte, proponga istanza al Tribunale del luogo di residenza.FondoDiSolidarietà2

Il Presidente, o un giudice da egli delegato, assunte le eventuali informazioni del caso e, valutate ammissibilità dell’istanza e sussistenza dei presupposti, può  accogliere il ricorso, in questo caso riconoscendo al coniuge istante «l’anticipazione di una somma non superiore all’importo dell’assegno» di cui egli era titolare e trasmettendo al «Ministero della giustizia ai fini della corresponsione della somma» riconosciuta (con rivalsa sul coniuge inadempiente), ovvero rigettarlo con decreto non impugnabile.

Documenti & materiali

Leggi la legge di stabilità sulla G.U.
Leggi l’articolo Legge di stabilità fondi UE ai professionisti e molto altro
Leggi l’articolo Legge di stabilità: le novità in materia di famiglia/2: trattamento fiscale degli immobili in comodato “familiare” e delle case coniugali assegnate

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “Legge di stabilità: le novità in materia di famiglia/1 Il fondo di solidarietà per il coniuge in stato di bisogno

  1. AvatarMassimoi

    Purtroppo, conoscendo i tempi ministeriali, quello sfortunato coniuge e i figli rischiano di morire di fame.
    Occorre prevedere procedure di urgenza (e magari poteri commissariali) nella liquidazione di quanto ammesso a contributo.
    Avv. Massimo CECIARINI Grosseto

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.