Monthly Archives: Novembre 2019

La fattura elettronica non è prova iscritta idonea in sede monitoria senza l’estratto autentico Trib. Vicenza, Sez. II, 25/10/2019

TRIB. VICENZA, SEZ. II, 25/10/2019 «Le fatture elettroniche generate e trasmesse mediante il Sistema di Interscambio di cui all’articolo 1, commi 211 e 212, L. 244/2007 non soddisfano da sole il requisito della prova scritta di cui all’art. 633 n. 1) c.p.c., se non accompagnate dall’estratto autentico notarile richiesto dall’art. 634 comma 2° c.p.c.» (Massima non ufficiale) Richiesta… Leggi tutto »

Spedizione assegno a mezzo posta: il mittente risponde in caso di smarrimento? Alle S.U. la risposta Cass. Civ., Sez. I, 03/09/2019, n. 22015

CASS. CIV., SEZ. I, 03/09/2019, N. 22015 «Va rimessa la causa al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, sulla seguente questione di diritto di particolare importanza: “Se possa ravvisarsi un concorso del danneggiato, ai sensi dell’art. 1227 c.c., comma 1, nella spedizione di un assegno a mezzo posta – sia essa ordinaria, raccomandata o assicurata –… Leggi tutto »

Responsabilità medica e onere della prova del nesso causale Cass. Civ., Sez. VI, 14/02/2019-02/09/2019, n. 21939

CASS. CIV., SEZ. VI, 14/02/2019-02/09/2019, N. 21939 «Nei giudizi di risarcimento del danno da responsabilità medica, è onere dell’attore, paziente danneggiato, provare l’esistenza del nesso causale tra la condotta del medico e il danno di cui chiede il risarcimento, onere che va assolto dimostrando che la condotta del sanitario è stata, secondo il criterio del “più probabile che… Leggi tutto »

L’inespropriabilità della prima casa per debiti tributari non si estende al sequestro penale Cass. Pen., Sez. III, 16/07/2019-11/11/2019, n. 45707

CASS. PEN., SEZ. III, 16/07/2019-11/11/2019, N. 45707 «Con riguardo al tema della rilevanza del “principio dell’impignorabilità dell’immobile costituente prima casa del contribuente” le limitazioni imposte con il D.L. 21 giugno 2013, n. 69, recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia” e convertito, con modificazioni, dalla L. 9 agosto 2013, n. 98, riguardano, comunque, il solo agente della riscossione… Leggi tutto »

Responsabilità del committente per omissione contributiva dell’appaltatore: quale termine?

Una recente ed interessante nota dell’INL fa il punto sul tema della decadenza/prescrizione dell’azione dei dipendenti dell’appaltatore per il pagamento dei trattamenti contributivi allorquando detta azione venga esperita nei confronti del committente solidalmente responsabile con l’appaltatore ai sensi dell’ art.  29, 2° co., D.Lgs 10/09/2003, n. 276 Tale disposizione, come noto, prevede che «in caso di appalto di… Leggi tutto »

Avviso di accertamento a società di persone e singoli soci: vi è litisconsorzio necessario Nota a Comm. Trib. Reg. per la Sicilia, 02/09/2019, n. 5127

Con la sentenza n. 5127 del 02/09/2019, la Commissione Tributaria regionale per la Sicilia ha stabilito che all’interno del contenzioso tributario instauratosi a seguito alla rettifica delle dichiarazioni dei redditi delle società di persone e dei singoli soci, si determina un litisconsorzio necessario in virtù del principio dell’unitarietà dell’accertamento. In particolare, con la pronuncia in questione, la Commissione… Leggi tutto »

La Corte di Giustizia su mandato d’arresto europeo e vincolo di subordinazione rispetto al potere esecutivo C. Giustizia U.E., Sez. II, 09/10/2019, C-489/19

C. GIUSTIZIA U.E., SEZ. II, 09/10/2019, C-489/19 «Rinvio pregiudiziale – Procedimento pregiudiziale d’urgenza – Cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale – Mandato d’arresto europeo – Decisione quadro 2002/584/GAI – Articolo 1, paragrafo 1 – Nozione di “mandato d’arresto europeo” – Requisiti minimi di validità – Articolo 6, paragrafo 1 – Nozione di “autorità giudiziaria emittente” –… Leggi tutto »

Inidoneità fisica sopravvenuta: sussiste l’obbligo della previa verifica di adattamenti organizzativi nei luoghi di lavoro Nota a Cass. Civ., Sez. Lav., 10/07/2019, n. 18556

Passaggio ineludibile nel giudizio di legittimità del licenziamento per inidoneità fisica sopravvenuta del lavoratore (giustificato motivo oggettivo) è l’obbligo della previa verifica, a carico del datore di lavoro, della possibilità di adattamenti organizzativi nei luoghi di lavoro. Lo ha precisato la Cassazione con la sentenza n. 1855/2019 che Vi abbiamo segnalato con un post del 31/10/2019, che pur… Leggi tutto »

Le obbligazioni derivanti dalla convivenza di fatto rientrano nell’ambito del Reg. (CE) 44/2001 C. Giustizia U.E., Sez. VI, 06/06/2019, C.-361/18

C. GIUSTIZIA U.E., SEZ. VI, 06/06/2019, C.-361/18 «Rinvio pregiudiziale – Cooperazione giudiziaria in materia civile – Regolamento (UE) n. 1215/2012 – Articolo 66 – Ambito di applicazione ratione temporis – Regolamento (CE) n. 44/2001 – Ambito di applicazione ratione materiae – Materia civile e commerciale – Articolo 1, paragrafo 1 e paragrafo 2, lettera a) – Materie escluse… Leggi tutto »

Poteri del CNF quale giudice di appello e motivazione della sentenza del COA CNF, 28/12/2019, n. 226

CNF, 28/12/2019, n. 226 «Il giudizio dinanzi il CNF è da considerarsi giudizio devolutivo sicché il campo decisionale è circoscritto dai motivi di gravame. Il CNF, quale giudice di legittimità e di merito, in sede di appello può apportare alla decisione le integrazioni che ritiene necessarie, sopperendo, eventualmente, così ad una motivazione inadeguata ed incompleta. Al ricorso proposto… Leggi tutto »